A passo troppo svelto

Sento che è una buona riflessione per tutti noi, in questo tempo…

“L’esploratore Ligabue ama raccontare un aneddoto: dopo una giornata di cammino molto spedito, i portatori si fermarono e, a nessun costo, accettarono di proseguire, prima che passasse almeno un’ora. Stanchezza? No, risposero: era successo che “camminando troppo svelti abbiamo lasciato indietro le nostre anime, ed è meglio aspettare che ci raggiungano” (Luigi Colusso, 1993)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *