Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: Warology - Mt0

Dice il saggio ...
La noia è una tristezza senza amore (N. Tommaseo)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Arte » Musica

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Stop allo Stress

  • Faveravola, quando la musica racconta

    Faveravola, quando la musica racconta

    Musica e narrazione in un intreccio storico e fantastico che fa sognare

    … In tempi assai remoti, giurai sulla mia penna di verità…

    che avrei combattuto con tutte le mie forze,

    qualsiasi ipocrisia fosse venuta ad intralciare

    il cammino della vita, con il sinistro fine…

    di rubare la coscienza degli uomini liberi,

    ridurli schiavi, cambiando il loro nome

    in un asettico numero, riducendone la maggior parte

    a macchine senza fantasia… .

    In quel preciso istante mi fu bonariamente concesso

    di comprendere che… tutto è uguale a tutto.

    L’unica cosa diversa è la fantasia !

    Ma non c’è nulla di più falso che il dire, ch’essa…

    non debba mai incontrare la realtà…!

    Al tempo che fu ebbi sicuramente molte volte il sentore arcano e profondo della mia anima, che mi gridava: - Scuotiti! A quel tempo però io ero molto giovane, molto ignorante e molto, molto curioso. Quando la vita infine mi si vestì addosso, come abito di pregevole e divina fattura, cominciai piano piano ad apprezzare e a fare sempre più miei, quei nobili quanto commoventi richiami e un giorno, capii perché.

    Salii per secoli sempre più in alto per cercare la risposta, più salivo e più tutto diveniva difficile e pesante, all’improvviso comparve innanzi a me il volto bonario del “galantuomo” e tenendo una clessidra in mano mi disse: - I secoli nell’universo, non sono che semplici sospiri -. Improvvisamente cominciai a cadere pensando tra me che ero perduto e avevo perso l’occasione per sapere e per fare qualcosa di più. Non fu così, all’improvviso vidi un drago nel cielo che si librava nell’aria come una rondine a primavera, puntò dritto sul tempo e artigliando la clessidra, gliela strappò di mano. Fece poi una giravolta e cambiando direzione puntò dritto su di me sempre più veloce e con l’altra zampa mi artigliò senza ferirmi,fermò la mia caduta e mi depose con delicatezza a terra. Mi guardò e mi parlò con gli occhi, poi mi consegnò la clessidra e svanì nel cielo.

    Il giorno dopo cominciai a scrivere i testi e a comporre la musica per la “Contea dei cento castagni”...

    Giancarlo Nicorelli

    Il gruppo è composto da Consuelo (violino), Giancarlo (tastiere), Alessandro (chitarra acustica), Adriano (basso), Paolo (percussioni), Gianluca (chitarra elettrica), Franco e Tiziano (voce), Loris (produttore artistico).

    Qui da sx a dx: Consuelo, Giancarlo e Alessandro (seduti); Adriano, Loris e Paolo in piedi.

    Per info conteadeicentocastagni@faveravola.com oppure www.faveravola.com/ftp.faveravola.com/Testi.html

    (18/10/2007 Tg0-positivo)