Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Scienza dell'Invisibile di Massimo Citro e Masaru Emoto

Dice il saggio ...
La tanto bramata fama è quasi sempre una prostituta incoronata (Balzac)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Camping

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • La società che non c'è Autore: Lodovico Mazzero

  • Tradizione e innovazione alla tavola di Castelbrando

    Tradizione e innovazione alla tavola di Castelbrando

    Un CocoFungo di gran successo al Castello di Cison di Valmarino

    Conegliano, 3 ottobre 2007 - Grande successo, lunedì 1 ottobre, per la serata CocoFungo a “CastelBrando” di Cison di Valmarino, gestito da Angelo Boscolo, Antonio Dalla Pasqua e Antonio Palazzi, che hanno accolto gli ospiti con un gustoso aperitivo d’apertura preparato nelle accoglienti sale storiche del castello, allestite con funghi di ogni tipo: porcini, chiodini, finferli, trombette nere; ecc.

    I piatti dello chef Sandro Burato hanno soddisfatto i palati degli oltre 130 commensali, conquistati da proposte raffinate, tra tradizione e innovazione, che hanno espresso la spiccata personalità del giovane chef a capo della cucina del ristorante.

    Nella sala del Teatro Sansovino hanno dominato i colori caldi, rosso bordeaux, delle tovaglie broccate, e la raffinata mise en place bianca.

    La serata è stata allietata dalla voce di Mariagrazia Possamai.

    Oltre al piatto “canoviano” e cioè un gustoso filetto di cervo in manto di funghi (foto in allegato), ispirato nella mise en plate all’armonia plastica tipica dello scultore Antonio Canova, tra le proposte di “CastelBrando” segnaliamo: battuto di manzo con insalatina di funghi, maionese al lime e curry; saltimbocca di porcino, crema di cannellini, croccantini di pane con pesto di salvia e pinoli; risotto con creste di gallo e trombette nere; abbinati a Sauvignon Tardo IGT 2006 “Villa Sandi”; Pietra Bianca Chardonnay DOC 2006 “Tormaresca”; Bric Turot Barbaresco DOCG 2000 “Prunotto”.

    E per finire il Cru di Prime Uve Raboso del Piave – Acquavite d’uva della Distilleria Bonaventura Maschio.

    (10/10/2007 Tg0-positivo)