Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: The Quantum Activist - Mt0

Dice il saggio ...
Molti discorsi improvvisati non valgono la carta su cui sono scritti (Birket)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il mio orto biologico Autore: Accorsi-Beldi

  • In ricordo di Angelo Serafin

    In ricordo di Angelo Serafin

    A Giorgio Procida di Spercenigo la I edizione del concorso

    E’ andato a Giorgio Procida di Spercenigo di San Biagio di Callalta (Tv) la prima edizione del “Premio Angelo Serafin”, assegnata martedì 19 giugno presso il Ristorante Da Domenico (Via del Fante, 19 - Lovadina di Spresiano- Tv) alla cena di gala in onore al sommelier Angelo Serafin. Grazie alla sua cucina Giorgio Procida ha saputo infatti mantenere vive le tradizioni culinarie nostrane fatte di sapori, di piatti semplici e di tanta passione.

    Tutti ingredienti nei quali anche Serafin credeva.

    Proprio per questo, i sommelier del Veneto hanno deciso di ricordare il collega trevigiano - past president dell’Ais del Veneto e allora chiamato ‘fiduciario’ - che contribuì a far crescere l’associazione veneta.

    Sono trascorsi 15 anni dalla prematura scomparsa, ma sono ancora in molti, oltre ai colleghi sommeliers, a ricordarsi di lui. In primis i ristoratori veneti e in particolare quelli trevigiani. Notissimo enogastronomo, Serafin fu autore di varie pubblicazioni di enogastronomia, fra cui molti libri di ricette che sapeva sapientemente rielaborare.

    Teneva anche rubriche di successo nel Gazzettino come “Il Vino” visto da Angelo Serafin e un concorso per coinvolgere il pubblico e indurlo ad approfondire il mondo dell’enogastronomia di qualità, “Le cento ricette del Gazzettino”.

    L’Ais del Veneto, presieduta da Dino Marchi, in collaborazione con la delegazione trevigiana e i ristoratori veneti, hanno per questo deciso di istituire un premio a lui dedicato, nel corso del quale il patron del noto ristorante, Domenico Camerotto - anche presidente del Gruppo Ristoratori della Marca -, ha realizzato insieme ad altri dieci noti colleghi, una cena a base di ricette di Serafin, con i suoi pregevoli abbinamenti di vini.

    Ecco i ristoranti: La Bulesca (Rubano-Padova), Barbesin, Celeste, Alla Darsena (Cortelazzo-Jesolo), Domenico, Parco Gambrinus, Gigetto, Miron, Menegaldo e Rino Fior.

    La serata è stata anche l’occasione per consegnare ai soci Ais gli attestati di fedeltà e assegnare a Sonia Nespà il titolo di “Sommelier professionista del Veneto” e a Daniela Berto quello di “Sommelier del Veneto”, già premiate a “I grappoli del Veneto, del Trentino e dell’Alto Adige”, lo scorso febbraio 2007 al Palazzo della Gran Guardia di Verona.

    (21/06/2007 Tg0-positivo)