Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Scopri il Segreto della Guarigione di Joachim Faulstich

Dice il saggio ...
Non sono un maestro, sono un passante come te, che chiede se possiamo fare strade insieme (A. Pronzato)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Ogni sintomo è un messaggio Autore: Claudia Rainville. Editore: Amrita Edizioni

  • Da New York a Treviso, radicchi con amore

    Da New York a Treviso, radicchi con amore

    Due operazioni mirate alla valorizzazione della Marca Trevigiana

    Si sono concluse con successo, domenica 28 gennaio a Villa Foscarini Cornaro (Gorgo al Monticano – Tv), le iniziative “Taste the winter flower” e il I Festival Nazionale del Radicchio, promosse dal Consorzio Tutela Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco sostenute in primis da Regione Veneto in collaborazione con Provincia di Treviso.

    A New York

    Fitto infatti il calendario della tre giorni in programma nella Grande Mela: conferenza stampa di presentazione del progetto e Cena di Gala presso il Ristorante Del Posto di Lidia Bastianich che ha visto il coinvolgimento di autorità, giornalisti e operatori di settore.

    “Un’iniziativa interessantissima e un’organizzazione impeccabile” ha dichiarato Antonio Bandini, Console Generale d’Italia a New York. E, a seguire, Cooking-class (scuola di cucina) curata dallo chef Celeste Tonon di Venegazzù e Cesare Casella, rettore della sessione italiana dell’International Culinary Center, per illustrare l’impiego del Radicchio e degli altri prodotti veneti a marchio di tutela; work-shop, un incontro tra domanda e offerta, rivolto ad operatori commerciali di New York e New Jersey nel corso del quale le aziende venete hanno potuto illustrare e far degustare le loro produzioni.

    A Treviso

    Il I Festival Nazionale del Radicchio svoltosi a Villa Foscarini Cornaro (Gorgo al Monticano – Treviso) nelle giornate del 26-27 e 28 gennaio ha registrato una qualificata partecipazione della stampa nazionale e di un pubblico di esperti, a sottolineare la valenza dell’iniziativa offrendo un esempio di come si può promuovere mediaticamente il territorio sotto il profilo turistico anche partendo da un semplice prodotto della terra, in questo caso il Radicchio, al quale si sono affiancati con convinzione vini, formaggi, distillati, tutti made in Veneto.

    E così 13 chef provenienti da diverse regioni italiane hanno portato la loro cultura e tradizione nelle più incredibili ricette e negli accostamenti enologici più originali, così da far apprezzare i radicchi veneti e i prodotti tipici della nostra regione, testimonianza di un’iniziativa di ampia portata, prima ed unica nel suo genere. Ed inoltre, i giornalisti presenti, sono stati guidati a visitare le bellezze del nostro Paese.

    Il I Festival del Readicchio

    Una location eccezionale, la splendida Villa Veneta “Relais Foscarini Cornaro” - nel cui parco si trova una bellissima farnia ultracentenaria, una delle poche testimonianze rimaste in Veneto degli antichi boschi che un tempo occupavano la Regione - ha consentito ai giornalisti ospiti di vivere nell’atmosfera sfarzosa ed elegante della Serenissima Repubblica veneziana ai tempi del suo massimo splendore, favorendo altresì l’apprezzamento non solo delle squisitezze del territorio ma anche dell’impeccabile ospitalità tipicamente veneta che le nostre strutture alberghiere possono assicurare.

    “Emozionante – ha dichiarato Lucio Torresan, Presidente del Consorzio Tutela Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco – veder coinvolti 13 chef di chiara fama, provenienti da tutta Italia, nella creazione di altrettanti nuovi piatti con un unico filo conduttore: il Radicchio Rosso di Treviso; ecco la ragione per la quale sono stati insigniti del titolo di Ambasciatori del Radicchio di Treviso, con l’impegno di inserire la nuova ricetta nel menu del proprio ristorante con la dicitura”realizzata con Radicchio Rosso di Treviso”.

    Ciò garantirà ulteriore risonanza e diffusa e prolungata visibilità al nostro territorio”.

    I commenti

    “Un successo che sta a significare l’importanza della comunicazione nel processo di valorizzazione del nostro straordinario territorio - afferma con convinzione Luca Zaia, Vice Governatore della Regione Veneto - Le azioni di promozione realizzate attraverso l’enogastronomia, prodotti tipici in particolare, sono la dimostrazione del legame vincente tra agricoltura e turismo nell’ottica di valorizzazione delle risorse. L’entusiasmo riscontrato dai media italiani e stranieri nel corso di questa operazione è la riprova – prosegue Zaia – delle grandi potenzialità della nostra regione e del fatto che c’è ancora molto da fare per incrementare l’incoming turistico”.

    Anche AntennaCinema di Conegliano, Associazione con l’obiettivo di analizzare le forme di comunicazione più aggiornate nel mondo dei Media e della vita sociale, ha creduto nelle potenzialità di questa iniziativa e, per l’occasione, ha creato un filmato a dimostrazione di quanto le produzioni tipiche richiamino il territorio e l’enogastronomia quale elemento integrante nella cultura di un popolo.

    “Non a caso – ha sottolineato il presidente di AntennaCinema Mario Massimo - abbiamo voluto inserirci con un convegno dal titolo “Comunicare un territorio: la creazione di una destinazione. Dal manifatturiero al post-industriale attraverso lo sviluppo di nuovi servizi”. Lo scopo era proprio quello di invitare ad una riflessione sulle nostre grandi potenzialità turistiche.

    Moderato da Alessandro Meluzzi (Rai 2), ha visto la partecipazione dell’imprenditore Massimo Colomban, dell’esperto in comunicazione pubblica Gerardo Antelmo (giornalista) e dell’assessore provinciale all’urbanistica Franco Conte.

    I ristoranti selezionati per il 1° Festival Nazionale del Radicchio

    Corrado Sanelli (Emilia Romagna) Gelateria Sanelli, Rosaria Morganti (Marche) Ristorante I due Cigni, Stefano Bertoni (Trentino) Ristorante Castel Toblino, Francesco Tornese (Puglia) Il Villino by Kepos, Valentina Martone (Campania) Ristorante Megaron, Roberto Magnani (Lombardia) Osteria La Cuccagna, Mirco Migotto (Veneto) Ristorante Al Migò, Vincenzo Candiano (Sicilia) Locanda Don Serafino, Giulio Terrinoni (Lazio) l'Acquolina Hostaria in Roma, Andrea Santilli (Umbria) La Bastiglia di Spello, Claudio Lauritano (Friuli) Locanda Gaudemus, Marco Migliorini (Toscana) Pasticceria Migliorini Marco Nadin (Veneto)Ristorante Foscarini del Relais Villa Foscarini Cornaro - Treviso

    Clap e Carry On

    L’organizzazione dell’intera manifestazione è stata affidata all’esperienza di Albina Podda (Clap) e di Lorella Casagrande (Carry On) che, grazie al rinnovato sostegno di Enti e Aziende private, stanno già programmando le prossime edizioni.

    La Clap e la Carry On, de iure, si possono annoverare tra i migliori studi professionali per pubbliche relazioni e organizzazioni di eventi presenti oggi nel panorama nazionale.

    I partners

    Alitalia, AntennaCinema, Associazione Italiana Sommeliers Veneto, Bisol Viticoltori in Valdobbiadene dal 1542, Carpenè Malvolti, Ca’ Vittoria, Tenute Aleandri, Consorzio Formaggio Asiago, Consorzio Formaggio Casatella Trevigiana, Fiori d’Inverno, DB Group trasporti, Jada specialità gastronomiche, Latteria di Soligo, Acqua San Benedetto, Sostipal, Villa Foscarini Cornaro, Vip Communication.

    *************************************

    La conduttrice di UnoMattina Eleonora Daniele – madrina d’eccezione – consegna l’attestato di “Ambasciatore del radicchio di Treviso” ad alcuni chef finalisti.

    (01/02/2007 Tg0-positivo)