Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: The Quantum Activist - Mt0

Dice il saggio ...
Dobbiamo rispondere all'arroganza del mondo che emargina con la nostra presenza coraggiosa, forte, con la nostra opzione preferenziale per i poveri (A.Riboldi)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Itinerari turistici

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il Quaderno dei Rimedi per la Casa Autore: Paola Fantin. Editore: Kellermann Editore

  • Viaggio 'virtuale' per tutta Europa lungo la via Claudia Au

    Viaggio 'virtuale' per tutta Europa lungo la via Claudia Augusta romana

    A spasso dalla Baviera a Venezia, lungo la Via Claudia Augusta comodamente seduti nella propria poltrona. E' una delle ultime novità nate sul filo di Internet per tutelare la storia e la cultura veneta. Il merito va all'Associazione Via Claudia Augusta che, nata proprio per questo, cercherà di far rivivere l'antica via romana per ricreare un corridoio fra il centro Europa e Venezia, allo scopo di riqualificare tradizioni, costumi, e prodotti tipici veneti, tirolesi e bavaresi. Il progetto vede già la collaborazione delle Provincie di Treviso, Venezia e Belluno, della Regione Veneto mentre varie iniziative sono state avviate da altre amministrazioni come Feltre e Altino. Connettendosi a http://www.claudiaugusta.com dunque il navigatore di Internet potrà ripercorrere in tutta comodità una strada di duemila anni, antico mezzo di comunicazione tra l’Adriatico e l’Europa. Due millenni fa l'impero romano era all'apice della sua storia. E la voglia espansionistica di questo antico popolo si esprimeva soprattutto con opere pubbliche di rilievo europeo. Tra queste, l'antica via Claudia Augusta tracciata nel I secolo a.C. dal generale Druso e in seguito completata da suo figlio, l'imperatore Claudio, per mettere in comunicazione i porti adriatici con il bacino danubiano. Il tracciato della via partiva dall'antico centro lagunare, attraversava Veneto, Trentino-Alto Adige, Tirolo e Baviera, fino all'odierna Augsburg e di qui al Danubio, attraverso fiumi e valli sino al cuore dell'Europa. Fu la via che nei secoli bui di contatti tra i popoli divenne l'asse di comunicazione fra Nord e Sud, fra le regioni retiche e le regioni adriatiche, tra la cultura latina e quella germanica. Si svilupparono commerci, si diffuse la cultura mediterranea, divenendo anello di congiunzione tra i popoli. Divenne così importante da essere ancor oggi visibile a tratti sia nel territorio italiano che in quelli austriaco e tedesco. Un itinerario tutto da scoprire che con Internet sarà perfettamente accessibile ancor oggi. Qui si potranno trovare informazioni sulla storia dell'intero percorso e di tutte le possibilità turistiche. Il turista 'virtuale' potrà così percorrere il territorio suddiviso "stazioni", così come le "stazioni romane", che comprendono da 15 a 20 Comuni situati sul percorso oppure nelle vicinanze.

    (07/07/2000 Tg0-positivo)