Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Tesla lampo di genio di Massimo Teodorani

Dice il saggio ...
La morte è la prima notte di quiete perché si sogna senza sogni. (Anonimo)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Itinerari turistici

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Me lo Leggi?

  • I viaggi di Tg0-Positivo: Montegrotto Terme

    I viaggi di Tg0-Positivo: Montegrotto Terme

    Merita un viaggio particolare la ridente cittadina di Montegrotto Terme (Pd). Famosa e antica per le sue terme che ancor oggi ne fanno una meta turistica di spicco, Montegrotto Terme offre anche numerose attrazioni suggestive.

    Innanzitutto la “Casa delle Farfalle” che qualche tempo fa abbiamo segnalato ai nostri lettori invitandoli a visitarla: si tratta infatti del primo parco in Italia (esiste dal 1988) dove vengono ospitate migliaia di farfalle tropicali libere di muoversi, per la gioia di grandi e piccini. Bellissime e colorate, non di rado si posano con delicatezza sul dito di chi si aggira tra la vegetazione della Butterfly Arc (www.farfalle.org) o lo accompagnano per brevi tratti sopra le spalle. Insieme a loro, in appositi spazi, vengono ospitati anche pappagallini, bengalini, uccellini variopinti, camaleonti, iguane, pesci e formiche laboriose, sempre all’opera.

    Ma Montegrotto Terme è famosa anche per il Castello di San Pelagio che conserva il Museo dell’Aria e dello Spazio.

    Si tratta di un complesso costituito da un'antica Torre d'avvistamento, da un Corpo centrale e da due Barchesse. Il tutto immerso in splendidi giardini con centinaia di rose antiche, alberi secolari, passeggiate lungo il viale di carpini verso il laghetto e più in là sul belvedere. E, infine, il Labirinto del Minotauro. Fin dal 1700 è proprietà dei Conti Zaborra

    Proprio l'incanto di questo luogo ha dato origine alla più bella azione di volo di tutti i tempi: il Volo su Vienna di Gabriele d'Annunzio. I ricordi di quei momenti straordinari sono raccolti nell'antico maniero dove il poeta soggiornò ospite dei proprietari. I suoi appartamenti mantengono inalterato il fascino per il visitatore che, immerso nell'atmosfera di quell'impresa favolosa, percorre tappe di storia secolare vivendo emozioni sempre nuove.

    II filo conduttore del percorso storico del Museo è il volo.

    • La collezione interna, costituita da oltre 300 modelli di aerei, dirigibili e mongolfiere, divise d'epoca, manichini, motori ed oggetti aeronautici, traccia tutta la storia del volo in ordine cronologico. Dal volo in natura a quello mitologico, dai primi tentativi umani al volo a motore, dal primo impiego bellico nel 1911 in Libia agli scontri aerei della prima e della seconda guerra mondiale.

    • Al centro del Castello, al piano nobile, un'ampia sezione è dedicata al Volo su Vienna e alle stanze temporaneamente abitate da Gabriele d'Annunzio. All'interno tracce di affreschi, arredi, oggetti personali, divise, ricordi dannunziani, mobilio antico e suppellettili d'epoca.

    • Negli ex fienili bellissimi modelli di aerei raccontano: la prima trasvolata atlantica di Lindbergh, le gare di velocità, i records, i raids degli anni '30.

    • Si scende quindi alla sezione dedicata alla seconda guerra mondiale, con decine di modelli di aerei di tutte le nazioni in lotta.

    • Infine, nelle antiche cantine, si raggiunge l'ultima sezione dedicata al grande sviluppo dell'aviazione degli ultimi decenni e alla conquista dello spazio con i modelli del Lem e della Navetta Spaziale Columbia.

    • La collezione esterna comprende: 7 aerei (Republic RF 84F, Grumman HU-16A Albatross, North American T-6H Texan, Aermacchi MB 308 e MB 326, Fairchild UC-61K, Avia FL 3, ); 2 elicotteri (Agusta MI AB-204, Agusta Bell AB-47J) ;

    5 alianti e motoalianti ( E.C.38/56 C. Urendo C., Fauvel AV 36 tutt'ala, Siai Ambrosini Canguro, AM 10 Trieste, CAT 20); 2 missili (Nike Hercules, Nike Ajax) e alcune parti significative di aerei storici.

    Il Castello di San Pelagio, unico in Europa per la sua collezione aeronautica, è luogo incantevole dove trascorrere una serena giornata di svago, soffermandosi nel parco per un originale picnic.

    E’ aperto dalle 9 alle 12.30, dalle 14.30-19.00 (estivo), dalle 14 alle 18 (invernale), tutti i festivi e da mercoledì alla domenica. Dicembre, gennaio e febbraio apertura solo festiva.Il parco è attrezzato per colazioni al sacco con oltre 200 posti a sedere.

    Per maggiori dettagli info@museodellaria.it oppure www.museodellaria.it.

    L'angolo della forchetta d'oro

    Tg0-Positivo consiglia di degustare la cucina locale che, così come in tutto il Veneto, non mancherà di riservare sorprese gradite e succulente. In particolare il giornale consiglia la Pizzeria/Trattoria "Le Giare" di Lino Busato a Due Carrare (Pd) in via Chiodare 129, poco lontano da Montegrotto.

    A prezzi assolutamente accessibili anche per chi giunge con famiglia numerosa, sarà possibile assaggiare una buona cucina tipica e casalinga oppure prendere una pizza. I signori Busato che si occupano direttamente della clientela sono inoltre persone estremamente squisite con le quali intrattenersi in chiacchiere e risate. Qualità, prezzi modici e gentilezza umana contribuiranno così a rendere la giornata a Montegrotto estremamente speciale.

    (04/01/2006 Tg0-positivo)