Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Codice del Denaro di Raimon Samso

Dice il saggio ...
La vanità, la cattiveria, il rancore: tutti veleni per il sangue (J.Chardonne)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Libri & co. » Informazione alternativa

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • PNL per la Persuasione (Persuasion Engineering)

  • Una nuova televisione esiste!

    Una nuova televisione esiste!

    Lettera di Sergio Manfio degli Alcuni di Treviso al presidente Azeglio Ciampi

    Mi scusi Presidente,

    pur condividendo, e non potrebbe essere diversamente, le Sue riflessioni in merito ai problemi e alle responsabilità della tv, un mezzo che ha un ruolo così importante – nel bene e nel male – nella formazione dei minori, mi permetto di esprimere la perplessità per il fatto che, ancora una volta, si ponga l’accento solo su situazioni negative, che suscitano clamore e una ovvia condivisione da parte di tutti noi.

    Non si tiene mai conto, quando si fanno queste analisi giustamente negative sullo stato della televisione – e nello specifico dei programmi televisivi rivolti ai minori – che ci sono realtà che stanno operando concretamente per fare una nuova televisione per ragazzi.

    Il Gruppo Alcuni, per esempio, 16 anni fa ha ideato un programma per ragazzi, che sta tutt’ora producendo, che va in onda in Italia e in 17 emittenti di 4 continenti: in Cile e in Sudafrica, nella Repubblica Popolare Cinese e in Israele, oltre che, naturalmente, in numerosi paesi europei.

    Questo programma, “CIAK JUNIOR”, consente ai ragazzi di compiere un percorso educativo entrando in modo cosciente e responsabile all’interno del processo di produzione di un audiovisivo.

    Nel 2002 ad Anversa, insieme alle emittenti che partecipano a questo progetto, a 7 Università del mondo e all’UNESCO/Roste, è stata stesa una definizione condivisa di “Programma audiovisivo per l’educazione dell’infanzia”.

    Si tratta di una sorta di DECALOGO PER UNA MIGLIORE TV DEI MINORI, che mette l’accento sulle possibilità formative, e quindi positive, di una televisione che possa aiutare il bambino a orientarsi nella complessità del mondo in cui vive; che sviluppi il suo senso critico; che si ispiri a valori universali di giustizia, uguaglianza, solidarietà e cooperazione; che tuteli la memoria del passato; che favorisca la sua crescita individuale e sociale; che, infine, usi un linguaggio adeguato alle capacità del bambino.

    Ora abbiamo già iniziato a produrre dei programmi per bambini che tengono conto degli aspetti evidenziati nella “Definizione di Anversa”.

    Inoltre, in queste settimane, sta andando in onda su RAI 2 “CUCCIOLI”, un nostro cartoon per bambini ispirato alle avventure narrate 700 anni fa da Marco Polo nel suo “Milione”: una fonte inesauribile ed estremamente affascinante di avventure, tradizioni, usi e costumi, notizie geografiche ed etologiche che sono state da noi rielaborate e che sicuramente faranno nascere nei giovani spettatori il desiderio di saperne di più andando a leggere anche il libro da cui queste avventure sono tratte.

    Ogni tanto, caro Presidente, sarebbe bello se il lavoro che tante persone stanno portando avanti con grande passione e impegno per una migliore televisione per l’infanzia venisse riconosciuto!

    Con la più alta stima,

    Sergio Manfio

    Presidente Gruppo Alcuni

    Treviso, 9 dicembre 2005

    (03/01/2006 Tg0-positivo)