Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Scopri il Segreto della Guarigione di Joachim Faulstich

Dice il saggio ...
L'amico si cerca a lungo, si trova a stento, si conserva difficilmente (S.Girolamo)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Linea Prodotto al Palo Santo

  • Genialità contadina fin dai tempi dei Galli Cisalpini

    Genialità contadina fin dai tempi dei Galli Cisalpini

    Assegnati i premi del concorso dell'Accademia delle 5T

    Un viaggio alla riscoperta dei migliori salami del nord Italia, nella Valle del Po. Un obiettivo pienamente raggiunto dal concorso nazionale gastronomico per salumi e sopresse della tradizione (salame veneto, sopressa veneta, salami Oltrepo, Piemontese, Pavese e Piacentino), organizzato e promosso dall’Accademia delle 5T presieduta da Guido Stecchi, con la collaborazione della rete di negozi di prodotti tradizionali Bottega di Marca-ConfCommercio ed Ascom-ConfCommercio Treviso.

    Il concorso, dal titolo emblematico “Genialità contadina fin dai tempi dei Galli Cisalpini all’origine dei salami della Valle del Po”, aveva lo scopo di riportare l’attenzione su un prodotto fondamentale per la gastronomia trevigiana e sulle regole da seguire per ottenere la massima genuinità. Le premiazioni del concorso, svoltosi a ottobre con degustazione finale presso la CastaAlimenti di Brescia a opera di una Giuria di esperti selezionati, sono avvenute l’11 novembre scorso presso il ristorante “Al Gambrinus” di San Polo di Piave (Tv), nell’ambito della rassegna curata dall’Accademia delle 5T “Era cenerentola, ora è principessa!”

    Le aziende alimentari produttrici giunte in finale sono state selezionate dalla Giuria sulla base di un rigoroso disciplinare redatto dall’Accademia delle 5T, secondo i principi della tradizione, del territorio, della tipicità, della trasparenza e della tracciabilità che ha escluso, per esempio, tutti i salami contenenti additivi fatta eccezione per nitrati e nitriti, eredi di quel salnitro utilizzato anche dai vecchi contadini. Il salame, infatti, è uno dei prodotti più a rischio, afflitto dall’inquinamento da ingredienti da ‘furbetti’, magari naturali (polvere di latte, zuccheri), ma ‘inghippi’ per barare, per esempio per trattenere l’acqua e aumentare il peso o accelerare artificiosamente la stagionatura.

    “Per l’Accademia delle 5T trasparenza e tracciabilità sono capisaldi fondamentali e oggi più che mai importanti e pretesi – ha spiegato Guido Stecchi, presidente dell’Accademia, giornalista gastronomo e ideatore del concorso – Nel nostro Paese il mangiar bene è diventata una delle principali peculiarità che affonda le radici nel passato, basti solo pensare ai pranzi luculliani dei Romani, alle ricette di Apicio, alle cene di Trimalcione. Questo concorso ci ha permesso di entrare in contatto con le aziende che lavorano in un certo modo nel Nord Italia. Nel 2006 coinvolgeremo tutta Italia, con eliminatorie e coinvolgimento dei ragazzi delle scuole”. “Oggi lo sviluppo risiede nell’agroalimentare, nel prodotto tipico, nel turismo – ha aggiunto Guido Pomini, vice presidente di Ascom-ConfCommercio della provincia di Treviso – La vocazione di questa Provincia è di certo il turismo, ma rimane ancora inespressa. I prodotti tipici potranno dare il giusto impulso come testimonia l’aumento dei consumatori (+ 5% rispetto al 2004) e l’interesse verso ‘Bottega di Marca’, una rete di negozi dedicata proprio ai prodotti tipici”.

    Ma chi sono i vincitori del Concorso? La Marca si aggiudica il premio per il salame contadino con la Salumeria di Eustacchio di Dosson di Casier, mentre il Veronese porta a casa il primo posto per la migliore sopressa veneta con la Caprini Tommaso di Negrar. All’Azienda agricola Bonadeo di Montegioco (Al) invece il premio per il salame nobile del Giarolo. Sono invece stati segnalati dalla Giuria con attestati di eccellenza l’agriturismo Al ranch di Valdagno (Vi), il salumificio De Stefani di Guia di Valdobbiadene, il salumificio Dalla Valle di Altissimo (Vi), il salumificio Valpolicella di S. Pietro in Cariano (Vr) e l’agriturismo Val di Ferro di Alsiero (Vi).

    Paola Fantin

    (23/11/2005 Tg0-positivo)