Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Pillola

Dice il saggio ...
Nei paesi con libertà di stampa le cose importanti a sapere sono quelle che non accade di leggere perché i giornali sono liberi di non stamparle (Bergeret)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Ricerca » Salute

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il dottor Max Autore: Dego Giuliano. Editore: Rizzoli. Medicina alternativa

  • A Treviso, un servizio pubblico prenatale

    A Treviso, un servizio pubblico prenatale

    Un'iniziativa di alto livello in collaborazione con il Nih (Usa)

    E’ la prima clinica in Europa a offrire un servizio prenatale d’altissimo livello per mamme con gravidanze a rischio, in collaborazione con il Nih (National Institute of Health), a Bethesda negli Stati Uniti. Il progetto è stato definitivamente avviato qualche giorno fa presso il reparto di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso ed è rivolto a donne con precedenti gravidanze patologiche, con patologie nella gravidanza attuale e con gravidanze potenzialmente a rischio. “Oggi su 2.600 parti – ha spiegato il direttore di progetto, Maria Teresa Gervasi –, ben 290 bambini nascono prima del tempo (pretermini). Di queste 102 prima della 32a settimana, costringendo al ricovero del neonato in terapia intensiva. Considerato poi il fatto che il 75% delle malattie e dei problemi di salute si concentrano proprio sui bambini nati prematuri, diventa giocoforza necessario assistere tutte le donne che ne hanno bisogno, per prevenire”. Il servizio di Clinica Prenatale nasce da un gruppo di lavoro che si occupa dei problemi della medicina prenatale, insieme al Nih americano del professor Roberto Romero, luminare americano. “Il livello scientifico è altissimo – commenta la Gervasi, che coordina un’équipe composta da tre medici, due ostetriche con il supporto del reparto di Neuropsichiatria Infantile – e ci porterà a risultati importanti per curare le donne a rischio per parti prenatali. Quando una donna rientra in questa categoria, viene sottoposta a controlli appositi e costanti. Vengono fatte ecografie quadrimensionali per vedere la morfologia fetale, ecografie per osservare la circolazione del bimbo e la placenta e altri ancora. Ci sono situazioni in cui bisogna decidere per esempio se far nascere prima o meno il bambino per evitargli ulteriori problemi. Stiamo già seguendo donne a grandissimo rischio per la precedente gravidanza che hanno avuto un bimbo a termine. Calcoliamo di poter seguire circa 500 donne all’anno. Il nostro è un Centro unico nel suo genere nella Regione Veneto ed è un punto di riferimento territoriale di estrema importanza, avviato studiando le esigenze del territorio stesso. Si pensi solo che dal 2002 al 2004 i casi di mortalità dei neonati sono scesi dal 40% al 10%. Un risultato importantissimo che conforta sulla strada intrapresa”.

    Per info chiamare lo 0422 328242 presso la Divisione di Ginecologia dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Orari: lunedì, giovedì e venerdì dalle 10.30 alle 13.00.

    (10/11/2005 Tg0-positivo)