Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Scopri il Segreto della Guarigione di Joachim Faulstich

Dice il saggio ...
Chi volesse cambiare la società con nuove istituzioni o con nuove filosofie o religioni senza cambiare chi è vicino, senza lavorare nei confronti di chi lo attornia, sarebbe un illuso, sarebbe una creatura che sprecherebbe le sue energie e le sue azioni (Cerchio '77)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Libri & co. » Itinerari turistici

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il miracolo più grande Autore: Osho

  • Treviso, il fascino della seduzione

    Treviso, il fascino della seduzione

    Un viaggio a piedi alla ricerca di delizie, seduzioni e luoghi fascinosi che mostrano nelle ottanta pagine del libro “Treviso, il fascino della seduzione” edito da Veneto Comunicazione come sia possibile, ad occhio attento, scoprire nei luoghi di tutti i giorni vere e proprie meraviglie.

    Treviso vi si presta con eleganza e mistero perché “la capitale della Marca – commenta Ivo Prandin – ha sempre incantato i viaggiatori letterati che nelle loro opere si sono fatti interpreti dei sentimenti comuni, direi universali di ogni visitatore ammirato della quieta, intrinseca bellezza del luogo...” Complici di certo le acque che luccicano al sole, le ombre che serpeggiano lungo le case e gli affreschi delle facciate che solo un secolo fa risplendevano di grande bellezza. Tutto questo è l’emozione che il professionista Clive Handerson ha tentato di fissare attraverso le immagini. Anche Treviso, come le emozioni, sfugge nei giochi incantati di luci e colori. Solo che Handerson non si arrende: esasperando e costringendo la luce, attraverso filtri e aggiuntivi, immagini mosse, distorsioni ottiche, messa a fuoco diversa su piani diversi ed effetti visivi specifici, portando l’arte fotografica a imitare l’effetto della natura sull’occhio umano, lascia libero sfogo alla fantasia nel realizzare creative immagini pittoriche che fissano nello spazio e nel tempo istantanee altrimenti non visibili dall’occhio umano. Non ci sono persone nelle foto – tranne un uomo solitario avvolto in un mantello nero in mezzo alla nebbia, che rappresenta la ‘firma’ dell’autore Antonio Barzaghi – ma solo giochi di colori: un cielo violaceo che si specchia nel Sile, luci gialle e verdi provenienti dalle case che si riflettono nell’acqua a Ponte S. Martino, l’Università di sera, un balcone sulla cui vetrata riverbera il palazzo di fronte in via dello Squero, Rivale Filodrammatici notturno, il blu scuro delle acque del Cagnan, il Portego Oscuro che sembra in fiamme, un’immagine singolare della struttura di copertura della Pescheria vista dal basso che fa pensare a portici moderni del Nord Europa, il Palazzo in Piazza S. Vito che si riflette nelle vetrate dell’edificio moderno di fronte. E poi le ombre, le opere d’arte, le capriate, le bifore, le trifore. E infine, un’immagine dedicata alle Mura in autunno che chiudono la città e concludono anche l’opera di Veneto Comunicazione. Tutto questo è la Treviso del fascino e della seduzione. Ma perché questo libro cui farà seguito a primavera un’opera dedicata ai luoghi più belli della Provincia, progettata allo stesso scopo di ‘affascinare’? “Volevamo lasciare una testimonianza – ci spiega Barzaghi – e un segno di come era Treviso nell’autunno 2004, nei suoi luoghi più suggestivi, a volte trascurati, fotografati con una nuova sensibilità e nuovi strumenti ottici. Per poterli conservare per sempre”.

    Una Treviso dunque inedita e ricca di meraviglia che appartiene ai suoi abitanti, tutti i giorni e in ogni stagione: “Sono nata ad aprile, in famiglia come era costume negli anni ’50... Ora cammino lungo i Buranelli - commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Treviso Letizia Ortica presentando l’opera - e sento il rumore dei miei passi rimbombare sotto l’antico portico e penso ‘questa è la mia cucina’. La Pescheria è la nostra cucina, piena di odori, d’erbe e di guizzare di pesci freschi... Passo sotto i Soffioni e mi affaccio sul grande salone della Piazza dei Signori: è qui che Treviso riceve, è qui che fa conversazione, in piedi, sul selciato disseminato di golosi e innamorati colombi o seduti, in loggione, a guardare chi entra nel salotto e chi se ne va lungo il corridoio di Calmaggiore o si infila nella preziosa via Barberia per fermarsi nel salottino più intimo di piazza Pola...”.

    L’ideazione, il progetto grafico e il volume sono a cura di Antonio Barzaghi e Maria Rosaria Nevola (Veneto Comunicazione). Le fotografie sono opera di Clive Handerson. Il libro, realizzato con il contributo di Ascom Treviso, Agenzia Immobiliare Affari Chiari, Dimensione Turismo, Grafiche Antiga, Abbigliamento Mazzoli e Villa Pace Bolognese, si trova in tutte le librerie al prezzo di 25 €.

    Paola Fantin

    (25/01/2005 Tg0-positivo)