Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: Geni fuori Controllo - Mt0

Dice il saggio ...
"Amore è tutto ciò che aumenta, allarga, arricchisce la nostra vita, verso tutte le altezze e tutte le profondità. L'Amore non è un problema, come non lo è un veicolo (Franz Kafka (Conversazioni con Gustav Ja)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Libri & co. » Racconti

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il Potere dei 5 Riflessi

  • A filò con le piccole storie del Cansiglio

    A filò con le piccole storie del Cansiglio

    Il “filò” è lo stile riproposto in questo piccolo libro edito dalla Kellermann Editore di Roberto da Re Giustiniani che uscirà negli scaffali delle librerie trevigiane, proprio per le Festività Natalizie.

    Il suo autore, Vittorino Pianca - attuale direttore della Biblioteca e del Sistema museale di Vittorio Veneto - propone storie classiche della cintura pedemontana che ha il Cansiglio come centro vitale e le racconta usando proprio la lingua madre, quel dialetto che si impara da piccoli e che sprigiona tutta la sua energia sincera e gioiosa. Basta leggere le storie tradotte anche in italiano per sentire come certe espressioni (… “son sul primo scalìn”… fichete sote… fichete sote…) possano vivere pienamente solo così come sono state inventate, tanto tempo fa... “Vittorino Pianca, prima di essere direttore a Vittorio Veneto, è un narratore eccezionale – commenta l’editore Da Re Giustiniani - Lo si può stare ad ascoltare per ore quando si perde nei racconti che vanno indietro nel tempo, quando d’inverno si passavano le sere al caldo delle stalle, ascoltando storie tanto esagerate da essere reali…” L’opera di Pianca, impreziosita dalla presenza del grandissimo illustratore Stepan Zavrel, non si propone però solo come una raccolta di fiabe da leggere ai più piccini, ma nasce anche con il chiaro intento di conservare la memoria della lingua parlata dalle popolazioni dell’Alto Trevigiano: “Un tempo le lingue maggiormente diffuse erano il veneziano-rialtino, il pavano e il trevigiano-bellunese, tipico soprattutto delle zone montane e che oggi va via via perdendo terreno – spiega Vittorino Pianca – Il mio libro intende per questo essere la testimonianza di una lingua che non vuole scomparire, una lingua forse un po’ dura e scontrosa perché parlata da gente che ferma sopra le montagne guarda giù in valle, ma che sa arrivare dritta all’anima. Perché attraverso i racconti? Perché il dialetto, meglio di ogni altra lingua, riesce a trasmettere immagini e cose concrete, dunque ben si accompagna alla forma narrativa. Un esempio? Noi non abbiamo la parola ‘silenzio’, lo si può intendere con svariate locuzioni ma non con un’unica parola. Ma se togliamo la parola ‘silenzio’ – conclude Pianca con un bonario sorriso – il poeta è fregato”.

    Quattro gli autori delle illustrazioni: Flavio Cortella (“Betin e Betina”, “Storie de le sere d’inverno”), Donata Dal Molin (“La Storia del Barba Zhucòl”, “El Mazharòl del Canséj”), Monica Miceli (“Le Angurie”) e l’indimenticabile Stepan Zavrel (“Pieréto e la Vecia che magnea tosatei”).

    “Piccole storie del Cansiglio” si può trovare in libreria al prezzo di € 10,00, oppure potete richiederlo direttamente alla Casa Editrice. Per informazioni rivolgersi allo 0438 940903.

    Vittorino Pianca, originario di Montaner, è Direttore della Biblioteca e del Sistema Museale di Vittorio Veneto. Studioso della Storia locale, si è sempre occupato della valorizzazione del patrimonio linguistico e delle tradizioni del territorio avente come baricentro geografico l ’altipiano del Cansiglio.

    Vittorino Pianca

    PICCOLE STORIE DEL CANSIGLIO

    Kellermann Editore, 2004, pp. 96, € 10,00

    (18/12/2004 Tg0-positivo)