Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: No Impact Man - Mt0

Dice il saggio ...
Sappi volere: la volontà è il mezzo più potente per chi sa valersene (A.Voldben)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Guerra e pace

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il miracolo più grande Autore: Osho

  • QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO SULLA GUERRA DEL KOSOVO..

    QUELLO CHE NON VI HANNO MAI DETTO SULLA GUERRA DEL KOSOVO...

    Le 15 bugie di Jamie Shea e della NATO

     Il portavoce della NATO, Jamie Shea, tiene conferenze un po' dappertutto per entare di giustificare i bombardamenti sulla Yugoslavia. Michel Collon, autore di Monopoly - La NATO alla conquista del mondo, smaschera le 15 menzogne maediatiche della NATO e sfida Jamie Shea ad accettare un confronto pubblico.

    Prima della guerra:

     "Il fine della NATO: riportare la pace in Kossovo"

    Falso! Da più di un anno, i servizi segreti tedeschi del Bnd armano i  separatisti albanesi, secondo quanto rivelato dalla televisione tedesca ARD. La Cia ha fatto similmente. Così, lo stesso Uck che l'inviato speciale degli USA, Robert Gelbard, qualificò pubblicamente come "terrorista" alla fine del febbraio 1998, è stato segretamente incoraggiato ad assassinare poliziotti e civili serbi fedeli alla Yugoslavia.

    "I Serbi intransigenti hanno rifiutato le nostre proposte di pace."

     Falso! Alla "negoziazione" di Rambouillet (inizio 99), la NATO ha voluto imporre l'occupazione militare di tutta la Yugoslavia e la colonizzazione del Kossovo da parte delle multinazionali. Essa ha anche impedito Serbi ed Albanesi di confrontarsi. Il fine di queste provocazioni? Dare l'inizio alla guerra al fine di installare le proprie basi nei Balcani.

     "La colpa è di Milosevic. Noi vogliamo liberare gli Yugoslavi."

    Falso! Numerosi Yugoslavi criticano Milosevic. Ma questo popolo è unanime nel rifiutare la separazione della Yugoslavia ed una occupazione da parte della NATO. Ecco perché l'opposizione finanziata con milioni di dollari da parte degli Stati Uniti non serve a niente. Né lo chantage di un embargo crudele, che blocca medicine, mazout et viveri.

    "La polizia yugoslava ha massacrato dei civili a Racak nel gennaio 1999."

     Falso! Erano le vittime di uno scontro tra due eserciti. Questa manipolazione è stata orchestrata da un agente americano, William Walker, che fu complice degli squadroni della morte del Salvador e del Nicaragua (anni '80). Ogni guerra comincia con una grande menzogna mediatica: delle immagini truccate per manipolare l'opinione.

    "I Serbi praticano la pulizia etnica."

    Falso! Crimini sono stati commessi da ENTRAMBI i campi (cfr. rapporti dell'OSCE), ma non si può parlare di ipulizia etnica sistematica. Ancora quindici giorni prima della guerra, un rapporto ufficiale del ministero tedesco degli Affari Esteri (diretto dal verde Joshka Fisher) dichiara: "Non ci sono persecuzioni etniche contro gli Albanesi come gruppo. Solamente degli scontri tra i due eserciti."

     Durante la guerra

    "I nostri bombardamenti risparmiano i civili."

    Falso! Il capo di stato maggiore belga Herteleer l'ha riconosciuto:"Facciamo del male alla stessa popolazione serba. Ifliggiamo loro delle> perdite." (Standaard, 17.4.99). Risultato: 2.000 civili uccisi, 5.000 feriti, una generazione di bambini traumatizzati, 147 ospedali colpiti, economia distrutta. Il fine: mettere in ginocchio lo stesso popolo. Ed eliminare tutto favorisce l'invasione delle multinazionali.

    Portiamo avanti una guerra "propria"."

    Falso! La NATO ha impiegato delle armi proibite dalla Convenzione di Ginevra: 1. Bombe a frammentazione lanciate in particolare sul mercato e sull'ospedale di Nis, uccidendo o mutilando numerosi civili. 2. Bombe alla grafite per paralizzare le condutture elettriche (e quindi gli ospedali). 3. Armi a uranio impoverito provocanti cancri e mutazioni genetiche, ivi comprese quelle dei soldati USA.

    "E' stato per errore che la NATO ha bombardato un convoglio di rifugiati albanesi (73 morti)."

     Falso! Voi avete all'inizio preteso che erano stati bombardati dai Serbi. Poi che i vostri piloti l'avevano scambiato per un convoglio militare. Ora, questi piloti sono ritornati a bombardarlo per otto volte! In realtà, questi rifugiati rientravano in Kossovo, ma vo volevate svuotarlo e "provare" che sarebbe stato impossibile per gli Albanesi di viverci.

    "E' per errore che la NATO ha bombardato un treno che arrivava su di un ponte."

    Falso! Per tentare di dimostrare che il pilota aveva visto troppo tardi questo treno che arrivava molto velocemente, avete truccato i video registrati dai vostri aerei, facendoli passare tre volte più veloce; il treno, però, sarebbe dovuto andare a 300 km/h. In realtà, anche qui, il pilota è ritornato a bombardare di nuovo una carrozza. La NATO non rispetta i civili.

    "E' per errore che la NATO ha bombaradto l'Ambasciata cinese."

    Falso! Voi avete all'inizio raccontato che i servizi USA non avevano una mappa recente di Belgrado indicante il nuovo sito di questa Ambasciata. Prendete la gente per imbecilli? In realtà, questo bombardiere, venuto apposta dagli USA, ha lanciato un avvertimento per la Cina, che si dimostrava solidale con la Yugoslavia.

    Dopo la guerra

    "Abbiamo scoperto dei charniers provanti il genocidio."

    Falso! Dopo lunghe ricerche, avete esumato 2108 corpi. Di tutte le nazionalità. Molti sono stati vittime dei vostri bombardamenti, altri dell'Uck. Il capo dei legali spagnoli è ripartito velocemente con la sua squadra, dicendo che erano stati manipolati. Il genocidio ("100000 uomini uccisi", dicevate) è stata un'invenzione dei vostri servizi di propaganda.

     "La NATO è qui per proteggere la popolazione albanese."

    Falso! Gli Stati Uniti hanno installato nel Kossovo una gigantesca base militare permanente, chiamata Campo Bondsteel. Questo era il loro scopo sin dal principio. Al fine di avvicinarsi al Caucaso ed al suo petrolio, che essi vogliono controllare. Strategia a lungo termine: accerchiare ed indebolire la Russia. Ecco perché Washington arma in segreto le milizie islamiche cecene.

    "La NATO persegue delle finalità umanitarie."

    Falso! Le potenze occidentali hanno ripartito le zone d'occupazione secondo le ricchezze interessanti le loro rispettive multinazionali. Gli USA hanno preso le miniere strategiche di Novo Brdo e l'industria di batterie di Gnjilane, British Power l'elettricità, i Francesi hanno ricevuto le miniere di Trepca come prezzo della loro obbedienza, i Tedeschi i vigneti e l'industria di pneumatici…

    "La NATO interviene per formare un Kossovo multietnico."

     Falso! L'Uck e voi avete "purificato" il Kossovo. 350.000 Serbi, Zigani, Musulmani, Turchi ed altre minoranze perseguite hanno dovuto fuggire. Non avete ritrovato nessuna delle 700 persone rapite dall'Uck. Ed i vostri 50.000 soldati "non possono proteggere", dite voi, gli ultimi Serbi - quattrocento - sepolti per mesi nei loro appartamenti a Pristina?

     "Tentiamo con imparzialità di calmare le passioni."

    Falso! La NATO stessa ha licenziato ventimila lavoratori serbi. Bernard Kouchner, amministratore civile, ha preso (?) un arrestato che legittima dopo 24 ore le occupazioni illegali di case ed appartamenti da cui i Serbi sono stati cacciati. Infine, disarmando i soli Serbi, voi li lasciate alla violenza sistematica organizzata dall'Uck, che uccide un Serbo al giorno.

    (segnalazione di Valeria, beati groups)

    (07/07/2000 Tg0-positivo)