Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Pillola

Dice il saggio ...
Quanti non sperano più nel bene non temono più nel male (N.Macchiavelli)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Libri & co. » Editori

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Hrdaya-heart + CD

  • XV edizione del Premio Letterario "G. Berto"

    XV edizione del Premio Letterario "G. Berto"

    Sabato 7 giugno, presso la Tenuta Duca di Casalanza di Mogliano Veneto, sono stati resi noti i nomi dei vincitori della XV^ edizione Premio Letterario Giuseppe Berto, aperto quest’anno anche alla nuova sezione di Narrativa Straniera tradotta in lingua italiana e la sezione "Berto Giovani" rivolta ai ragazzi delle scuole superiori della Provincia di Treviso.

    Per la sezione Opere Prime di narrativa italiana la Giuria presieduta dal professor Giorgio Pullini dell’Università di Padova e composta da Giuseppe Amoroso, Ferdinando Castelli, Ferruccio Gard, Giovanni Pacchiano, Folco Quilici, Marcello Staglieno, Gaetano Tumiati e Giancarlo Vigorelli ha proclamato vincitore Oliviero La Stella con “Lo Spiaggiatore” (Fazi Editore, 2003, pp. 149). Per la sezione di Narrativa straniera sono stati proclamati a pari merito Jamie O’Neill con “Due ragazzi, Dublino, il mare” (Rizzoli Editore, 2003, pp. 594) e François Lebouteux con “Laurentius” (Edizioni San Paolo, 2003, pp. 252), romanzo di formazione, ricco di pensiero e di anima, la cui trama si svolge al tramonto del quarto secolo dopo Cristo, nell'incalzare di un mondo nuovo sul disgregarsi dell'impero romano. Qui il giovane Laurentius percorre un arduo itinerario, dalla nativa Africa a Roma, dalla Palestina alla Siria, dalla Germania e poi di nuovo a Roma e nella sua Africa, alla ricerca della verità e del significato della vita. Suo maestro e, come lui, cittadino romano, è Agostino, convertito al cristianesimo.

    Per la sezione "Berto Giovani" il titolo di vincitore invece è stato conferito a Chiara Toniello con “Il mio spleen sei tu (da Trittico di spleen)”, studente dell' Istituto di Istruzione Superiore "M. Flaminio" di Vittorio Veneto.

    “Sentiamo profonda la vicinanza al messaggio letterario che Berto ci ha lasciato – ha commentato il sindaco di Mogliano Diego Bottacin – Da qui, il nostro massimo sostegno all’iniziativa in onore di un uomo il cui pensiero oggi potrebbe essere di grande aiuto al periodo di profonde trasformazioni che stiamo vivendo”.

    Giuseppe Berto nacque a Mogliano nel 1914 da un maresciallo dei carabinieri in congedo. Tra mille vicissitudini, che passarono anche per un campo di internati nel Texas fino alla morte avvenuta nel 1978 a Roma, scrisse “Le opere di Dio” e “Il cielo è rosso”, quest’ultimo pubblicato da Longanesi nel 1957 su segnalazione di Giovanni Comisso e ben presto successo internazionale.

    (10/06/2003 Tg0-positivo)