Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta Il Libro perduto di Enki di Zecharia Sitchin width=

Dice il saggio ...
L'arciere assomiglia al saggio, perché quando la sua freccia non raggiunge il centro del bersaglio è in se stesso che ne cerca la causa (Confucio)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Ricerca » Scienza

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Codice Genesi Autore: Michael Drosnin. Editore: Rizzoli.

  • L'unione fa la forza (ma spazio all'iniziativa).

    L'unione fa la forza (ma spazio all'iniziativa).

    James Allan, Flickr

    Le formiche sono tra i pochi animali capaci di organizzarsi per trasportare carichi molto più pesanti di un singolo individuo, e per sollevare e portare alla meta pesi "esagerati" mettono in campo lavoro di gruppo e iniziativa individuale: due "forze in perfetto equilibrio", suggerisce uno studio pubblicato su Nature Communications.

    Traslochi per la scienza. Ofer Feinerman, fisico del Weizmann Institute of Science in Israele, ha esaminato le strategie di trasporto delle Paratrechina longicornis, formiche tropicali e subtropicali anche note come "formiche pazze" per la loro andatura apparentemente disordinata. Gli insetti sono stati filmati alle prese con carichi di diversa entità, dai cereali per la colazione ad anelli in silicone di 8 o 16 cm di diametro - a fronte dei 2-3 mm delle formiche.

    Carico eccezionale. L'idea dello studio è venuta a un collega di Feinerman che ha visto gruppi di formiche impegnate a rubare il cibo dalla ciotola del gatto, nel suo appartamento. | Simone Ori

    Spazio alle idee. Per Feinerman, il 90% delle volte questi insetti agiscono "seguendo il flusso", ossia tirando o spingendo nella stessa direzione del resto del gruppo. Ma nel 10% dei casi fanno di testa propria: un'iniziativa che anziché gettare scompiglio nel plotone, si rivela provvidenziale.

    Da questa parte. Se la maggior parte del gruppo si fa carico del grosso del peso, senza preoccuparsi della direzione, alcune formiche adempiono al ruolo di guida, stabilendo la strada da fare. Ma i capi non sono fissi né prestabiliti: ogni volta che una nuova formica meglio informata si aggiunge alla squadra, non ha bisogno di comunicare la propria presenza. Le basta strattonare nella direzione che sa essere quella giusta perché l'intero gruppo prenda a seguirla. Dopo 10-20 secondi, cede lo scettro del comando, a favore di un nuovo insetto con informazioni più aggiornate.

    Niente sorprese. Questo modello funziona meglio per gli oggetti di media dimensione, larghi circa 1 cm: per intenderci, quelli che si possono facilmente introdurre nell'ingresso di un formicaio. Quando il carico è molto più grosso, e la massa di formiche necessaria al trasporto, più ingente, gli insetti sentono più urgente bisogno di conformismo. L'iniziativa individuale si riduce, e l'oggetto è spostato su rotte dritte e lineari (ma la capacità di aggirare gli ostacoli si riduce).

    Fonte: Focus

    (07/08/2015 Tg0-positivo)