Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: The Bond - Il Legame Quantico di Lynne Mc Taggart

Dice il saggio ...
I doni più belli sono quelli anonimi, offerti in silenzio, senza il peso dell'amore o della vanità o del desiderio di essere notati (M.Lindbergh)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Sociale

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Me lo Leggi?

  • Se puoi muoverti, fai le scale!

    Se puoi muoverti, fai le scale!

    Un'iniziativa dell'Ulss 9 di Treviso

    Tra i residenti del territorio dell’Azienda Ulss 9, 220.000 persone riconoscono di avere una scarsa attività fisica mentre 55.000 si considerano sedentari. I cittadini che si recheranno nelle strutture dell’Azienda Ulss 9, che non abbiano disabilità o situazioni patologiche che lo impediscano, ora troveranno un invito a servirsi delle scale e non dell’ascensore. Contestualmente tutti i dipendenti nelle stesse condizioni sono invitati a dare l’esempio. “Muoviti, se puoi fai le scale” è il nuovo programma di promozione alla salute varato dal Dipartimento di Prevenzione. Il 75% della popolazione tra i 18 ed i 70 anni, un dato elevato, non svolgono un’adeguata attività fisica: usare le scale quando è possibile, infatti, è una delle più semplici scelte che possono aiutare molte persone a mettersi in movimento.

    Oggi, la sedentarietà e la ridotta attività fisica, sono il principale fattore di rischio per la salute delle persone anche a Treviso e questa importante informazione non è conosciuta dai più. La lotta alla sedentarietà e la promozione del movimento sono oggi infatti la più efficace misura di prevenzione, essendo in grado di ridurre sensibilmente il numero, non solo delle malattie cardiovascolari e metaboliche e di molti tumori (in primis il numero di tumori della mammella e di tumori del colon), ma anche riduce i casi di Alzheimer, di depressione, di osteoporosi e di molte altre malattie ancora. Adeguati livelli di attività fisica sono anche un ottima terapia. Per questi motivi è necessario far sapere alle persone quanto sia importante per la loro salute lasciare la sedentarietà e mettersi almeno un po’in movimento.

    “Nella nostra Ulss, 75 cittadini su 100 non svolgono una attività fisica adeguata – sottolinea il dr. Gianni Gallo, Direttore del Dipartimento di Prevenzione -. Ridurre la sedentarietà è diventato un obbiettivo prioritario e per raggiungerlo le persone devono introdurre nella giornata piccole azioni che rendono la vita attiva e fanno superare l’assenza di moto. Oggi la sedentarietà e l’inattività fisica sono il principale fattore di rischio: è stato superato anche il fumo di tabacco. L’organizzazione Mondiale della Sanità dice che il procedere della sedentarietà farà correre il rischio, per la prima volta, ad un bambino, di avere una speranza di vita inferiore a quella dei suoi genitori”.

    “L’esempio che possiamo dare noi operatori sanitari è molto importante per tutte le persone che vogliamo informare – prosegue Gallo - per cui, speriamo di vedere molti camici bianchi su e giù per le scale. La letteratura dimostra che basta superare la sedentarietà ed iniziare a fare un po’ di movimento per poter già avere importanti benefici di salute: il movimento è un’ottima medicina. Per questo motivo il Dipartimento di Prevenzione che ha dato già avvio a molte iniziative di promozione dell’attività fisica fa partire la campagna “Fai le scale” con l’obiettivo di: ridurre l’inattività fisica, far conoscere l’importanza del movimento per la salute sia come prevenzione che come cura, indicare le piccole scelte che rendono più attiva la vita di ogni giorno. Inoltre, anche per molti di noi un po’ di movimento in più non può che fare bene e con la coerenza rafforziamo la fiducia delle persone nelle nostre professioni”.

    SCHEDA CON ULTERIORI INFORMAZIONI SUL SITO www.ulss.tv.it

    (08/07/2013 Tg0-positivo)