Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Pillola

Dice il saggio ...
Nessuno può immaginare cosa per chi governa sia più decoroso della clemenza (Seneca)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Itinerari turistici

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • PNL per la Persuasione (Persuasion Engineering)

  • Frutti, che passione!

    Frutti, che passione!

    Un frutteto nel parco di Benetton alla Ghirada

    Un frutteto ricco di una ventina di piante che costituiscono un vero e proprio percorso didattico, posto vicino al parco Primo Sport 0246. È la bella realtà nata qualche giorno fa a La Ghirada di Treviso, dove ora si possono vedere ogni giorno una cinquantina di bambini delle scuole materne che passeggiano col naso all’insù tra un mandorlo, un albicocco, kiwi, pero, susino, olivo, cachi, ciliegio, castagno, noce, corbezzolo, fico, pesco, melo, vite, giuggiolo e melograno, ben tabellati e spiegati. “Un giorno un bambino ha chiesto dov’era l’albero delle fragole – ha spiegato l’amministratore delegato di Verde Sport, Giorgio Buzzavo, inaugurando “La Ghirada Fruits” – e ci siamo resi conto che i bambini, oggi più che mai, hanno bisogno di toccare con mano anche gli alberi e i loro frutti. Così abbiamo creato questo frutteto e un minikit con un manualetto e colori che regaliamo ai bimbi che frequentano il nostro parco giochi gratuito. Ora questa idea ci è così piaciuta che la stiamo anche realizzando nella nostra struttura a Roma e a Firenze”. Dai primi di marzo, tutte le mattine fino a fine giugno, le scuole dell’infanzia di Treviso possono usufruire gratuitamente del Parco Giochi della Ghirada, area di 2mila metri quadrati in cui i giochi compongono quattro percorsi motori (manualità, mobilità, equilibrio, gioco simbolico), studiati dall’Università di Verona, per favorire lo sviluppo senso-motorio nei bambini da 0 a 6 anni. Il servizio, che comprende anche il trasporto con lo scuola bus e l’assistenza al parco da parte di personale del Coni, è completamente gratuito.

    Ogni mattina, il parco giochi ospita una classe (circa 30 bambini) che vengono accolti dagli operatori del Coni, a disposizione delle maestre per spiegare l’utilizzo delle attrezzature, ma soprattutto le aree gioco e d’intervento, per poter sviluppare al meglio le abilità di equilibrio, manualità e mobilità di ogni bambino. Nel 2012 il parco giochi Primo Sport ha accolto ben 3200 bambini provenienti da una sessantina di scuole del territorio, cifre che sono destinate a salire quest’anno. Ovviamente nel pomeriggio il parco giochi Primo Sport è fruibile a tutti, sempre gratuitamente.

    (16/05/2013 Tg0-positivo)