Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta Argital: Cosmetici naturali senza conservanti

Dice il saggio ...
Camminerai sicurissimo seguendo la via di mezzo (Ovidio (Metamorfosi))

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Sociale

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il Business del 21 Secolo

  • Libri in Grandi Caratteri per Ipovedenti

    Libri in Grandi Caratteri per Ipovedenti

    Iniziativa a Treviso

    E’ stata presentata al Sant’Artemio di Treviso una nuova iniziativa del pacchetto, promosso  dal Centro Servizi Biblioteche, “all inclusing- nessuno escluso” per la promozione del diritto e del piacere della lettura per tutti. Si tratta dell’istituzione, nella biblioteca comunale di Roncade, di uno spazio dedicato alla conservazione e alla fruizione dei volumi stampati a grandi caratteri, messi a disposizione dalla Biblioteca Italiana Ipovedenti Onlus  e disponibile alla Rete delle Biblioteche trevigiane tramite OPAC (catalogo online della Rete bibliotechetrevigiane).

    “Questa iniziativa è importante per garantire l’accesso ai bisognosi, perché è un diritto di tutti la possibilità di accedere alla cultura. Il centro servizi biblioteche trevigiane è un servizio indispensabile per la comunità, infatti il numero di accesso al servizio è significativo” ha dichiarato il vice presidente della Provincia di Treviso, Floriana Zambon.

    “Bisogna dare visibilità a iniziative buone come questa, che senz’altro va contro corrente. Infatti, in un periodo di grossi tagli e in cui la funzione della biblioteca comunale è considerata non fondamentale, è sempre più arduo riuscire a tenere duro e garantire servizi come questi, che portano benefici alla comunità. Bisogna aiutare tutti a crearsi il proprio futuro” , ha commentato il sindaco di Roncade, Simonetta Rubinato.

    “Il 20% della popolazione è anziana e quindi nel processo d’invecchiamento dobbiamo sempre garantire l’accesso alla cultura” ha aggiunto l’assessore al sociale Paolo Speranzon.

    “La forza principale del progetto è la collaborazione tra enti diversi. Questa nuova sezione di 300 libri permetterà una nuova fruizione anche da parte degli anziani” ha concluso l’assessore alla cultura del Comune di Roncade, Chiara Tullio.

    “Non posso che ringraziare gli enti provincia e comune che hanno creduto nell’importanza di questo progetto. Sono 1milione e 700mila gli ipovedenti conclamati, a questi vanno aggiunte le persone anziane. Dobbiamo arrivare a raggiungere anche quella fascia, soprattutto coloro che vivono nelle case di riposo, per non penalizzarle” ha spiegato il presidente della Biblioteca Italiana Ipovedenti onlus, Giuseppe Marinò. 

    A disposizione dell’utenza una prima fornitura di 300 libri stampati in grandi caratteri per l'utenza ipovedente. L’iniziativa “Leggere facile, leggere tutti” si aggiunge a quella del “Libro Parlato” già avviata nel 2009 dal Centro Servizi Biblioteche con il Lions Club Eleonora Duse di Treviso, attraverso la distribuzione di audiolibri registrati e l'allestimento di postazioni attrezzate nelle biblioteche comunali di Treviso e Roncade.

    L'azione è pensata per gli ipovedenti, ma anche per anziani con minorazioni visive e altri soggetti con handicap della vista non legalmente classificabile, che non sono pertanto in grado di leggere in modo agevole. Nell'OPAC  questi volumi in grandi caratteri sono contraddistinti dall'etichetta 'ipovedenti' quindi una semplice ricerca con l'immissione dell'indicazione nel campo del soggetto permetterà di recuperare tutta la dotazione disponibile.

    Il Centro Servizi Biblioteche della Provincia di Treviso da sempre collabora con enti e associazioni che, nel territorio si muovono nel campo della disabilità visiva, ha visto la realizzazione di progetti importanti come Nati per Leggere, in collaborazione con le USL, i pediatri e le biblioteche del territorio per la lettura ad alta voce ai bambini dai 3 mesi ai 6 anni e l'avvio dell'interprestito provinciale anche con la Casa circondariale di Santa Bona.

    (17/02/2012 Tg0-positivo)