Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Club Bilderberg di Daniel Estulin

Dice il saggio ...
Sappi volere: la volontà è il mezzo più potente per chi sa valersene (A.Voldben)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Arte » Pittura

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Piatto di Sale Himalayano Tondo

  • Enzo Civenni, l'arte al servizio della spiritualità

    Enzo Civenni, l'arte al servizio della spiritualità

    La personale esposta a Treviso e recentemente conclusasi

    Nato a Bologna il 17 agosto 1938, suo Maestro è stato Giuseppe Federici, nonno di Enzo, scultore e collaboratore di Gabriele D’Annunzio. Esperienze di studio: maturità classica e studi approfonditi di ambiente, scenografia e architettura presso la facoltà romana. In gioventù ha partecipato a due mostre collettive al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

    Da alcuni anni dedica la sua principale attività al settore artistico, applicando ed interpretando gli insegnamenti del Federici è molto nota la sua attività nella ritrattistica, sia in bassorilievo su cuoio che su semplice grafica, in cui sa interpretare la personalità e la spiritualità dei soggetti presi in considerazione. È stato, inoltre, designer per alcune fabbriche internazionali di arredamento e di allestimento di stand fieristici.

    Da due anni è professore dell’Ordine Francescano Secolare ed è alla continua ricerca dell’essenza della umile spiritualità francescana e della sua intima religiosità. Il maestro espone anche opere risultanti dalla sua eclettica attività personale nel settore della grafica, della pittura ad olio, delle bozze scenografiche e dalla collaborazione con i maestri vetrai di Murano. L’attività di bassorilievo scolpito a mano su cuoio non trova altri esempi eseguiti nel mondo, per cui è con semplice orgoglio che dedica questa esclusiva, con amore e rispetto, alla città d’arte di Treviso, dove risiede da oltre trenta anni, culla di iniziative pregevoli e riconosciuta promotrice di nuovi impulsi artistici

      

      

      

      

      

      

      

    (17/06/2011 Tg0-positivo)