Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: Something Unknown - Mt0

Dice il saggio ...
Chi non fa del male, non deve aver paura (Anonimo)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Sociale

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Sguardi di donne Autore: Claudia Rinaldi-Ausonia Minniti

  • Una rete solidale di mamme per le mamme

    Una rete solidale di mamme per le mamme

    Madamadorè, il primo centro Mamme di Italia, compie dieci anni

    È il primo Centro Mamme di Italia e compie la bellezza di dieci anni di età che sono stati festeggiati sabato 2 ottobre al Parco degli Alberi Parlanti degli Alcuni di Treviso. Attraverso l’Associazione di volontariato Madamadorè, oggi presieduta dalla giornalista Roberta Dudan, sono passate almeno 600 mamme e circa un migliaio di bambini, mentre sono stati 500 gli incontri realizzati per mamme e bambini dalla nascita all’età scolare. Tutte insieme per condividere questa esperienza e crescere insieme ai propri figli, con la consapevolezza che la maternità non è un privilegio, ma un diritto che riconosce alle madri e alle famiglie il loro insostituibile ruolo sociale e che le chiama a far rete. Tante le novità: una nuova sede, presso il Centro Anziani in via Castello d’Amore 2 a Treviso - che vedrà mamme, bambini e nonni tutti insieme in un ambiente luminoso e spazioso - e collaborazioni col Centro Anziani di Silea. Si tratta di un’esperienza unica che permetterà la trasmissione di tanti saperi che altrimenti andrebbero perduti, come ha sottolineato Giovanni Grillo, presidente del Centro per il Volontariato, aggiungendo che “quello che state facendo è meraviglioso”. “Ci siamo sempre dette che prima veniva la famiglia e poi il resto – ha aggiunto la Dudan -, ma con quel ‘resto’, in questi anni, abbiamo fatto molte cose. L’associazione è nata da alcune mamme pioniere che volevano rompere l’isolamento. Oggi, è frequentata anche da donne straniere che portano, sempre gratuitamente, le loro conoscenze. C’è chi insegna l’origami e chi le ninnananna di tutto il mondo”.

    Di questo ed altro si è parlato alla festa di sabato 2 ottobre, dalle 15 alle 18.30, un bel pomeriggio di riflessioni, merenda e giochi con i bambini, in uno splendido spazio aperto messo a disposizione dagli Alcuni di Treviso e da Giovanna Masobello. Il dibattito, moderato dalla giornalista e scrittrice Laura Simeoni, ha previsto una prima parte di presentazione dell’associazione, cui è seguita una merenda per bambini e famiglie. Nella seconda parte, invece, sono intervenuti alcuni esperti: Silvano Secco, psicologo clinico (“Una rete di mamme per crescere insieme. L’esperienza di Madamadorè”); Gianna Piovesan, pediatra (“Restituiamo competenza alle mamme nel loro rapporto con i figli”), Roberto Fraioli, ginecologo (“Percorso nascita, non solo cura ma prendersi cura”). Al termine, spazio alle testimonianze delle mamme.

    Per info www.madamadoretreviso.it

    (12/10/2010 Tg0-positivo)