Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Reality Transurfing - La Trilogia di Vadim Zeland

Dice il saggio ...
Secondo la legge di gravità è più facile tenere la bocca aperta che chiusa (S.Sterner)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • I Segreti Rivelati nei Rotoli di Maria Maddalena

  • Aqua21, il primo distillato italiano a bassa gradazione

    Aqua21, il primo distillato italiano a bassa gradazione

    Un'invenzione dell'imprenditore Roberto Castagner

    Proprio come un bebé, a un anno dalla nascita, Aqua 21, la nuova creatura di Roberto Castagner, muove i suoi primi passi con il determinante supporto di Partesa che grazie ai suoi 1700 collaboratori, 800 agenti e 60.000 punti vendita, si conferma il più importante distributore in Italia e guiderà in maniera significativa il progetto verso il successo.

    Il mercato del beverage (vini e distillati in particolare) sta vivendo un momento di grande difficoltà: il mondo della ristorazione sta soffrendo una pesante crisi (- 30% circa), per la riduzione drastica del consumo di vino e distillati da parte della clientela, perlopiù adulta. E ciò non tanto per la congiuntura economica negativa che comunque condiziona il budget di spesa, quanto a causa dell’inasprimento delle sanzioni previste per coloro che vengono trovati alla guida dopo aver assunto bevande alcoliche. Questo fenomeno si sta riflettendo anche nel consumo domestico, dove gli alcolici registrano una riduzione del 10% con conseguente difficoltà di molti lavoratori del settore.

    “Per affrontare la crisi – esordisce Castagner - ora non bastano più innovazione e apporto di capitali. I tempi attuali richiedono l’ingresso di nuovi fattori C (oltre alla fortuna!): a mio avviso sono il Coraggio, di investire in tempi così difficili e una nuova forma di Complicità. “Complicità – continua Castagner - intesa come collaborazione massima delle 4 forze che costituiscono il motore di un progetto: produzione, distribuzione, comunicazione e finanza. Se ciascuno fa la propria parte senza risparmio di energie, allora si può davvero puntare a risultati importanti. Oggi il lavoro non è più una garanzia per nessuno: solo l’impegno individuale, profuso anche oltre il principio del dovere, può portare al successo di un’iniziativa imprenditoriale e al conseguente aumento di posti di lavoro”.

    Questo è l’impulso che ha spinto Roberto Castagner a investire per tre anni in ricerca e sviluppo con il coinvolgimento di 5 Università, al fine di creare “lo spirito giusto”: Aqua 21, un distillato d’uva a soli 21 gradi. Un prodotto che esalta gli ingredienti con cui si sposa, enfatizzandone il profumo e il sapore, con una gradazione però ridotta del 50% rispetto agli spirits attuali.

    Si tratta del primo distillato a bassa gradazione tutto italiano, che vuole diffondere e difendere la cultura made in Italy anche nel bere miscelato.

    Aqua 21, nata per gemmazione dalla grappa tradizionale, ma frutto di anni di lavoro, è al contempo un prodotto e un progetto che mira al raggiungimento di più obiettivi: affrontare la crisi economica del settore avvicinando nuovi potenziali consumatori (es le donne, che difficilmente affrontano la grappa), promuovere il consumo degli alcolici in forma moderata e consapevole, aggredire la tendenza -soprattutto giovanile- all’eccesso, proponendo un prodotto nuovo, a bassa gradazione alcolica, il cui impiego si presta egregiamente alla realizzazione di miscelati, dai più semplici a quelli amati dagli intenditori, con risultati piacevolmente sorprendenti sia per il palato che per l’etilometro!

    Ma perché il progetto possa avere successo deve essere supportato da una distribuzione qualificata e capillare volta ad assicurare la presenza del prodotto nel maggior numero di punti vendita. Si è resa così fondamentale la nascita di questa partnership esclusiva tra Roberto Castagner Acquavite e il maggior network di distribuzione di bevande Horeca in Italia. “Abbiamo da subito apprezzato il carattere di innovazione e originalità di Aqua 21 – ha spiegato Riccardo Giuliani, Amministratore Delegato del Gruppo Partesa -. Aqua 21 ci è piaciuta da subito perché mira a lanciare sul mercato non solo un prodotto innovativo, ma una nuova filosofia del bere che con ogni sforzo cercheremo di portare all’interno dei punti di consumo. Il nostro obiettivo – prosegue Giuliani – è vedere la presenza di Aqua 21 in almeno 5000 punti vendita entro un anno”.

    “Tengo a ricordare - conclude Castagner - che questa iniziativa va ad aggiungersi alla nostra campagna “Primi in Sicurezza”, recentemente avviata, con la quale stiamo distribuendo 3000 etilometri ai titolare dei locali nostro clienti, con l’obiettivo di contribuire alla formazione degli esercenti in merito alle corrette modalità di somministrazione di alcolici e fornendo ai consumatori gli strumenti per assumere comportamenti rispettosi delle leggi, senza rinunciare al piacere del buon bere”.

    Infine la buona notizia arrivata inaspettatamente proprio a Milano il giorno della presentazione: la Roberto Castagner Acquaviti vince per il secondo anno consecutivo il Premio speciale Vinitaly per il miglior "Packaging " nella categoria distillati-liquori, un riconoscimento importante e ambito che conferma il successo di un’azienda che crede e investe nell’innovazione anche del packaging.

    **********

    Ufficio stampa Roberto Castagner Acquaviti

    Agenzia Clap Communication

    di  Albina Podda

    Via Roma 11

    Strada Privata di Villa Marcello

    31043 Fontanelle - TV

    tel. +39 0422 809893

    fax +39 0422 749186

    info@clapcommunication.it

    **********

    Per info www.robertocastagner.it/it/home

    (25/03/2010 Tg0-positivo)