Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta la nuova collana Il Filo Verde di Arianna

Dice il saggio ...
E la vita è qui in ogni no che pare una certezza (Salvatore Quasimodo)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Libri & co. » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Nexus New Times n. 95 - Dicembre 2011/Gennaio 2012

  • Scrigni di saperi e sapori

    Scrigni di saperi e sapori

    Viaggio nelle ricette e nelle tradizioni delle vecchie generazioni veronesi

    Veri scrigni di saperi e sapori appresi per tutta la vita, raccontati dalle donne e dagli uomini ospiti delle case di riposo di Verona.

    È infatti in libreria il terzo ricettario pubblicato dalla casa editrice Veneto Comunicazione “Memorie di cucina e tradizioni di una comunità”, scritto dalla giornalista trevigiana Cristiana Sparvoli che ha curato l’opera e le interviste ai protagonisti.

    Dopo i fortunati ricettari dedicati a Treviso e Belluno, è dunque la volta di Verona, secondo una formula vincente che permette di raccogliere in modo organico e ordinato saperi che altrimenti andrebbero perduti, attraverso le testimonianze dirette di persone – soprattutto donne -, in grado di raccontarlo.

    “Ciò che di straordinario ho trovato in questo Veneto fatto spesso di luoghi comuni è il fatto che certe sacche di povertà dei tempi andati sono state vissute con dignità e serenità. – ha spiegato l’Autrice, durante la presentazione all’auditorium di Fondazione Benetton a Treviso - E si tratta di vicende difficili, con guerre di mezzo, dove le donne dovevano da sole pensare a cosa metter su in tavola. Nel veronese vi erano produzioni orticole molto importanti, a differenza di Treviso dove si trovavano radicchi di campo, patate e soprattutto fagioli. È un fatto, però, che ho conosciuto tante donne anziane che sono arrivate a oltre 90 anni con i fagioli e questo mi fa pensare che abbiano proprietà di lunga vita. Oggi ci manca l’umiltà di riconoscere che siamo quello che mangiamo e che la nostra identità è nel piatto. E il Veneto ha grandi diversità”.

    Ma ciò che soprattutto ha impressionato l’Autrice – attraverso la quale tutta una generazione di donne ormai dimenticate ha potuto parlare e lasciare per sempre la propria testimonianza ai più giovani – è la forza che queste donne hanno dimostrato nel corso della loro vita: “Se queste persone, nonostante quello che hanno vissuto e passato, hanno avuto la forza di sopravvivere e arrivare fino a qui – ha aggiunto la Sparvoli – significa che quella società, così com’era costituita, ha prodotto donne straordinarie e irripetibili. E per fortuna di tutto questo ci rimangono oggi i loro racconti di vita, le filastrocche, le poesie, le nenie e le ricette”.

    Un libro, dunque, che consigliamo di acquistare e tenere assieme ai primi due volumi nella propria personale biblioteca. Le ricette descritte, infatti, sono raccontate in modo semplice ma dettagliato e consentono a chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i fornelli di preparare piatti famosi e tradizionali, per la gioia di tutta la famiglia.

    Il ricettario di 120 pagine si trova in tutte le librerie al prezzo di 20 €.

    Paola Fantin

    (15/02/2010 Tg0-positivo)