Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Il Codice della Guarigione di Alexander Loyd e Ben Johnson

Dice il saggio ...
Se lo Stato precipita nell'abisso non lo si salva violando le regole e le leggi ma facendole rivivere (Confucio)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Sguardi di donne Autore: Claudia Rinaldi-Ausonia Minniti

  • Segno, un dolce tutto trevigiano

    Segno, un dolce tutto trevigiano

    Creato da dieci maestri pasticceri, si basa su di una ricetta al radicchio

    Lascerà il segno. È questo l’auspicio dei dieci maestri pasticceri artigiani che hanno creato fresco di forno un nuovo dolce trevigiano a base di radicchio rosso di Treviso Igp, Segno per l’appunto. Un dolce indubbiamente unico nel suo genere, frutto di una ricerca triennale che, partendo dai tre impasti base della classica pasticceria italiana (pan di spagna, pasta sfoglia e pasta frolla), ha rielaborato una nuova ricetta composta di radicchio rosso di Treviso Igp come farcitura.

    Il prodotto, nato dalla collaborazione dei dieci artigiani pasticceri con Provincia di Treviso e Consorzio tutela Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco, è un esempio di difesa della produzioni tipiche dell’artigianato agroalimentare che coinvolge, in provincia, oltre 1.200 imprese sulle oltre 80 mila in Italia e impiega più di 240 mila addetti. Le pasticcerie e i panifici artigianali, in particolare, sono circa 45 mila e danno lavoro a oltre 165 mila addetti. Rappresentano l’88% delle imprese del settore dolciario.

    “È il primo prodotto che realizziamo davvero insieme, mettendo ognuno la propria arte ed esperienza – ha spiegato a nome del gruppo, Giuseppe Zamparo – Il cibo è l’unica forma d’arte che nutre, ma gli artigiani in genere sono delle individualità a sé stanti, non sono grossi imprenditori e quello che fanno lo fanno con le loro mani, bisogna saperli mettere insieme. Segno non contiene solo il nostro prodotto tipico per eccellenza, cioè il radicchio, ma anche altri ingredienti nostrani come il miele, la farina di mais, le mandorle che stanno diventando esigenze e che vogliamo proteggere, per far lavorare quelli intorno a noi. Lo useremo come biglietto da visita per far conoscere il territorio anche all’estero o in luoghi di importante passaggio come l’aeroporto”. Un dolce, dunque, che aspira a insidiare il trono dei dolci trevigiani conosciuti nel mondo, occupato da anni dal Tiramisù: “Il dolce è bello da vedere e semplice da mangiare – ha aggiunto Gianni Fenocchi, tecnico dell’alimentazione – Non ha valori troppo elevati di zuccheri e vi è quasi il 3% delle fibre, che oltre a far bene di loro aiutano a prolungare il tasso glicemico che le normali merendine esauriscono, invece, molto rapidamente. Fa, dunque, bene ai bambini e anche agli anziani, ma piacerà a tutti perché è fragrante. Non si tratta di un prodotto destinato alla grande distribuzione, perché è creato per un’élite di buongustai ed è prodotto da un’élite di pasticceri”.

    Il prodotto è stato studiato in modo tale da poter essere conservato almeno per un mese senza ricorrere all’aggiunta di additivi, coloranti o conservanti di origine chimica tipica dell’industria dolciaria. Ciascuna pasticceria aderente al marchio preparerà il dolce rispettando scrupolosamente un disciplinare di produzione che garantirà il rispetto della tipologia, il metodo di produzione e il dosaggio degli ingredienti, tutti provenienti rigorosamente dal territorio veneto. Segno è un marchio registrato dalla categoria dei pasticceri di Confartigianato Marca Trevigiana, ma è chiuso ai dieci maestri ideatori. L’adesione è aperta a nuove pasticcerie, purché garantiscano gli standard qualitativi previsti.

    Il nuovo dolce si potrà acquistare intanto presso Pasticceria 300 a Treviso, Pasticceria Ardizzoni a Treviso, Pasticceria Antico Forno a Cimadolmo, Pasticceria Cuzzuol a San Vendemmiano, Pasticceria La Dolce Vita a Semonzo del Grappa, Pasticceria Lo Scrigno Magico a Treviso, Pasticceria Mauro a Vedelago, Pasticceria Max a Treviso, Pasticceria Treviso a Silea e Treviso.

    (04/11/2009 Tg0-positivo)