Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta la nuova collana per bambini Macro Junior

Dice il saggio ...
Senza amici nessuno sceglierebbe di vivere, anche se avesse tutti gli altri beni (Aristotele (Etica Nicomachea))

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Ricerca » Astronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • La spiritualità del corpo Autore: Alexander Lowen

  • Cose dell’altro mondo

    Cose dell’altro mondo

    Alcune curiosità tratte dal libro “Questa non la sapevo!” di Noel Botham

    °°°°°°°°°°°°

    In Russia, quando una persona sta per mettersi in viaggio è usanza, prima della partenza, sedersi qualche istante sopra la valigia chiusa insieme a un proprio caro. Si pensa che in questo modo si assicuri un viaggio senza problemi.

    °°°°°°°°°°°°

    In Grecia si crede che le scarpe rovesciate siano presagio di grande sfortuna o anche di morte. Se accidentalmente togliendosele cadono con la suola in su, bisogna girarle subito, pronunciare la parola skorda (aglio) e sputare un paio di volte.

    °°°°°°°°°°°°

    Sugli altipiani del Messico, la donna che indossa un bello scialle da lei ricamato con abilità attrae i potenziali mariti che ricercano la propria donna anche in base a queste qualità.

    °°°°°°°°°°°°

    In Giappone è bene rifiutare inizialmente l’offerta di aiuto da parte di qualcuno, anche se ne si ha davvero necessità. In genere l’offerta deve essere ripetuta tre volte.

    °°°°°°°°°°°°

    Negli Usa, la cultura navajo non gradisce parlare con i medici di malattie terminali o di prognosi negative, perché ritengono che il fatto di parlarne possa scatenarle.

    °°°°°°°°°°°°

    In Cina è normale sputare o soffiarsi il naso con le dita per strada o sul marciapiedi, e non la si ritiene cattiva educazione, mentre soffiarsi il naso nel fazzoletto e rimetterlo in tasca è considerato un gesto volgare.

    °°°°°°°°°°°°

    Nello Zambia scambiarsi una stretta di mano con la mano sinistra che regge la destra è un’usanza piuttosto diffusa mentre si evita di guardare negli occhi persone del sesso opposto, perché potrebbe sembrare un’avance romantica.

    °°°°°°°°°°°°

    In Sudamerica è da maleducati non chiedere a un uomo come stanno moglie e figli. Nella maggior parte dei paesi arabi sarebbe scortese il contrario.

    °°°°°°°°°°°°

    Gli antichi romani rispettavano in modo assolutamente rigoroso le norme confinarie, tanto che se un contadino spostava magari senza volerlo le pietre di confine veniva giustiziato e i suoi buoi erano sacrificati a Giove.

    °°°°°°°°°°°°

    Il gesto che indica OK, in Brasile e Germani a e Brasile è considerato volgare od osceno, in Grecia e in Russia è poco educato, mentre in Giappone significa ‘soldi’ e nel Sud della Francia indica ‘senza valore’, cioè ‘zero’.

    °°°°°°°°°°°°

    In Tibet è segno di cortesia mostrare la lingua agli ospiti.

    °°°°°°°°°°°°

    In Francia e in Belgio schiocchiate le dita i entrambe le mani è un gesto volgare.

    °°°°°°°°°°°°

    Prima di mangiare i giapponesi dicono “Itadakimasu” cioè “ricevo questo cibo”, una sorta di ringraziamento a chiunque abbia lavorato alla preparazione del pasto.

    °°°°°°°°°°°°

    In America , quando si trasloca, bisogna fare entrare il gatto dalla finestra, non dalla porta, così non se ne andrà.

    °°°°°°°°°°°°

    Per acquisti Unilibro

    (08/10/2009 Tg0-positivo)