Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Pillola

Dice il saggio ...
Se un uomo Ŕ mediocre e sa di esserlo, non Ŕ del tutto mediocre. Ma l'uomo pi¨ volgare Ŕ quello che si illude di essere grande (Ortega y Gasset)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico ╗ HobbiesNotizie

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Cos'Ŕ la bioenergetica Autore: Vittoria Benedetti Talini

  • Da tutto il mondo

    Da tutto il mondo

    La notizia della bocciatura del lodo Alfano da parte della Corte costituzionale italiana Ŕ stata messa in apertura sui siti dei principali quotidiani e televisioni di tutto il mondo, in diversi casi con gli articoli firmati dai corrispondenti da Roma

    ********************

    La notizia della bocciatura del lodo Alfano da parte della Corte costituzionale italiana Ŕ stata messa in apertura sui siti dei principali quotidiani e televisioni di tutto il mondo, in diversi casi con gli articoli firmati dai corrispondenti da Roma.

    ╚ questo il caso, per esempio, del "Financial Times", "La sentenza della corte ha fatto piombare il governo di centrodestra nella crisi pi¨ profonda degli ultimi 18 mesi".

    "Le Monde" usa le agenzie internazionali, che hanno battuto immediatamente la notizia, ma anche la sua redazione per il pezzo che pubblica in apertura del suo sito e che si intitola: "I massimi giudici annullano la legge sull'immunitÓ che protegge Berlusconi".

    "New York Times", "Washington Post" e "Frankfurter Allgemeine", a pochi minuti dall'annuncio della sentenza, usano i pezzi delle agenzie, ma con grande evidenza (la tedesca Faz in apertura) e titolano: "La Corte italiana respinge l'immunitÓ del premier".

    La Bbc e la Cnn aprono il loro sito con la notizia data come "breaking news": "Respinta la legge sull'immunitÓ di Berlusconi", titola l'emittente britannica, "La Corte costituzionale revoca l'immunitÓ a Berlusconi", scrive la tv di Atlanta.

    Grande evidenza sul sito del britannico The Times, che ha seguito con attenzione le vicende del governo italiano negli ultimi mesi: "La massima corte italiana toglie l'immunitÓ a Berlusconi. Il premier italiano lotta per la sua carriera".

    Titolone su Liberation: "Invalidata l'immunitÓ penale di Berlusconi. Questa decisione della Corte costituzionale potrebbe aprire la porta a procedimenti giudiziari contro il presidente del Consiglio".

    In Spagna per El Pais Ŕ il terzo titolo: "La Consulta apre la porta ai processi di Silvio Berlusconi. La legge d'immunitÓ nota come Lodo Alfano tiene paralizzati quattro processi contro di lui", scrive il corrispondente del quotidiano di sinistra.

    Prima notizia invece sul sito de El Mundo: "Berlusconi smette di essere immune davanti alla giustizia. I 15 giudici della Corte costituzionale invalidano la legge che dava l'immunitÓ alle 4 massime cariche dello Stato".

    Prima notizia anche sul sito del Wall Street Journal: "Corte annulla l'immunitÓ' di Berlusconi" e il quotidiano americano aggiunge "La sentenza potrebbe mettergli pressione per dare le dimissioni e aprire a elezioni anticipate".

    La notizia Ŕ la prima del sito della inglese Bbc: "Bocciata la legge sull'immunitÓ di Berlusconi". La Corte Costituzionale, prosegue la Bbc, ha annullato la legge che "gli aveva evitato diversi casi giudiziari. In uno, doveva affrontare accuse di corruzione".

    "Berlusconi perde lo scudo giudiziario", si legge sul francese "Le Figaro", che parla di "una brutta sconfitta" per il presidente del Consiglio. "Questa sentenza - scrive il quotidiano sul suo sito - potrebbe modificare fortemente l'avvenire politico di Silvio Berlusconi e il corso della legislatura".

    Secondo il britannico "Guardian", che apre la sua pagina web con la notizia della sentenza della Consulta, la decisione dei giudici rappresenta "un brutto colpo per il primo ministro, che giÓ sta combattendo per contenere i danni provocati da uno scandalo sessuale".

    In una corrispondenza da Roma firmata da Rachel Donadio, il "New York Times" scrive che, "dopo aver deliberato per due giorni in un clima politico dei pi¨ tesi nella storia recente del Paese", la Consulta ha definito illegittimo il lodo Alfano. Si tratta di "una sconfitta sensazionale per Berlusconi, che da decenni Ŕ inseguito da problemi legali che circondano il suo vasto impero dei media e le sue proprietÓ finanziarie", sostiene il quotidiano americano, secondo cui, "dopo un'estate passata a difendersi dagli scandali sessuali, tra cui l'accusa di aver passato una notte con una prostituta, adesso deve difendersi anche in tribunaleö.

    Roma, 07-10-2009

    Fonte: RaiNews24

    (08/10/2009 Tg0-positivo)