Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: Geni fuori Controllo - Mt0

Dice il saggio ...
Il pensiero è il seme dell'azione (R.W.Emerson)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Sociale

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • La terapia del ridere. Guarire con il buonumore Autore: Sonia Fioravanti e Leonardo Spina. Editore: Red Edizioni.

  • Angeli che vegliano

    Angeli che vegliano

    La testimonianza di un'assistita Advar che ha chiesto di esser pubblicata su Tg0-Positivo

    Mi chiamo Paola e ho pensato di partecipare a questa giornata dedicandovi dei pensieri e delle emozioni che in questo momento, grazie a voi, sto vivendo giorno per giorno.

    Ho pensato così di raccontarvi una mia giornata.

    La mattina, arriva puntuale Stefania ed entra col sorriso, mi chiede come è andata la notte e mi parla come a un’amica. Decidiamo insieme come vestirci e prepararci alla lunga giornata che mi aspetta.

    Ed è come se, fin dall’inizio della giornata, abbia la sensazione che ci sia già qualcuno a vegliare su di me.

    Poi suona il campanello e arrivano la dott. ssa Monica e l’infermiera Maria che chiedono, col sorriso sulle labbra, prontamente “allora, come andiamo?”. E anche loro, con la loro spontaneità, riescono a farsi sentire e a trasmettermi questo amore e dedizione.

    Insomma, è come se avvertissi, anche quando se ne vanno, la loro presenza continua e questo mi aiuta a non sentirmi sola e, soprattutto, mi immagino ancora circondata dal loro calore, dai loro sguardi e sorrisi.

    Anche se non presenti fisicamente, io le ‘sento’. Lo vedo quando parlo di loro, tante volte mi ritrovo in certi momenti a pensare per conto mio le cose che sto vivendo e a quello che sto facendo.

    Credo sia importante che una persona si senta così, così amata, così accompagnata…

    Questo amore è come se avesse un sapore diverso. E’ come se queste persone che ho conosciuto dessero un amore incondizionato, indipendentemente dall’averti conosciuto prima.

    E’ un volerti essere vicino in un certo modo, pur non avendo il bisogno di sapere chi sei.

    Con chi conosci, ti aspetti un certo tipo di risposta, ma da quando ho avuto la fortuna di conoscere persone ‘speciali’ è come se non mi sentissi in obbligo di dimostrare di essere qualcuno o di aver fatto qualcosa.

    Mi state aiutando a tirare fuori delle parti di me che non conoscevo e che mai forse avrei scelto di vedere. E qui sento la paura della malattia, della solitudine, della morte, tutte cose che mi spaventano molto. Ma grazie all’esperienza che sto vivendo con l’associazione e agli incontri che ho potuto fare, alle chiacchierate con Paola, alle recite con Luisa, alle riflessioni con Chiara ho potuto conoscere meglio me stessa e alcuni lati del mio carattere che pensavo di non avere.

    Ho conosciuto nuovi compagni di viaggio, grazie ai quali ho potuto scoprire che la vita ti può offrire anche tante nuove opportunità e sei tu a scegliere come e quando viverle.

    Paola Condotta

    (15/07/2009 Tg0-positivo)