Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: Vivi i tuoi Sogni di Mike Dooley

Dice il saggio ...
I doni più belli sono quelli anonimi, offerti in silenzio, senza il peso dell'amore o della vanità o del desiderio di essere notati (M.Lindbergh)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Arte » Spettacoli

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Il manuale pratico di rimedi naturali Autore: Morini-Agosta

  • Dieci anni di Tradizioni

    Dieci anni di Tradizioni

    Un nuovo esilarante spettacolo dell'apprezzata compagnia teatrale di Giavera del Montello (Tv)

    Uno spettacolo esilarante che tiene, lì, fermo al proprio posto lo spettatore che abbia deciso di andare a teatro, fuori delle porte di casa.

    “Basi, beghe e bacaeà”, scritta dalla trentina Loredana Cont ma tradotta dalla regista Nila Bettiol, è l’ultima commedia rappresentata dalla Compagnia Teatrale di Giavera del Montello “Le tradizioni”, in occasione del decennale della fondazione del gruppo teatrale. Uno spettacolo da non perdere, fatto di rimpalli continui tra i due commercianti, Berto e Dosolina – i bravissimi Bruno Martini e Maria Luisa Gallina -, costretti loro malgrado da un’eredità scomoda a dividere lo stesso tetto e la stessa bottega. Peccato però che Berto abbia un negozio di salumi e formaggi, mentre Dolosina di profumi all’ultima moda...

    Così tra equivoci, colpi di scena, puntini di sospensione e finali a sorpresa, come da copione della brava e apprezzata compagnia teatrale, vengono messi sul palcoscenico vizi e virtù di casa nostra, conditi da una lingua natìa che intende, almeno a teatro, conservare sé stessa. “Siamo un gruppo di amici che dapprima ha acconsentito di dar forma ad un testo, scritto dalla nostra regista, teso a rispolverare vecchie tradizioni contadine della nostra terra e che poi ha "ciapà gusto" a recitare – raccontano gli attori - Nel 1999 ci siamo dati anche un nome, "Le tradizioni", e un simbolo per identificarci, il giogo. Sicuramente ci siamo divertiti, ma siamo certi di aver anche "fatto cultura" divertendo chi ci ha visto recitare. La cultura è quella della nostra terra dove si mescolano vizi e virtù, sacro e profano, serio e faceto, il tutto raccontato in italiano o meglio in "talian", perché per un veneto non c'è distinzione tra italiano e dialetto veneto”. Nel corso degli anni la compagnia teatrale ha rappresentato "El fiò in tea staea" e "Descorendo soto al portego" di Nila Bettiol; "La scorzeta de Limon" di Gino Rocca; "I Bisnenti" di Aldo Durante; "L'avvocato de la mutua" di Dini Covolan, con la quale ha vinto il terzo posto a "Teatrissimo 2008" a Bassano del Grappa e il primo posto alla rassegna regionale “Teatro in corte” di Sandrigo (Vi). Lo staff artistico è composto da Carmen Baldinetti, Silvano Calliman, Pio Ceron, Cecilia Dalla Bona, Maria Luisa Gallina, Sonia Gazzola, Giovanni Gobbo, Ivana Malandrini, Bruno Martini, Franco Martini insieme alle giovanissime figlie Veronica e Camilla, Vittorio Mattiuzzo, Paola Negrin, Irene Pinarello, Romano Toffoletto, Valentina Valente, Damiano Zanatta, Rosett Zanatta, abilmente diretti dall’appassionata Nila Bettiol e da uno staff tecnico di provata esperienza. Val la pena dunque di seguirli nelle loro tournée per vederli all’opera e divertirsi di cuore.

    Paola Fantin

    Per info www.le-tradizioni.it.

    (18/03/2009 Tg0-positivo)