Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Pillola

Dice il saggio ...
Chi entra in casa nostra ammiri noi, piuttosto che le nostre suppellettili (Seneca)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Ecologia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Questa luce in se stessi Autore: Krishnamurti

  • Cambia strada con Gpl, metano ed elettrico

    Cambia strada con Gpl, metano ed elettrico

    Contributi dalla Provincia di Treviso per acquistare un'auto più sostenibile

    Arrivano dalla Provincia di Treviso contributi per tutti i residenti che quest’anno acquisteranno, in particolare, autoveicoli nuovi omologati per la circolazione con alimentazione doppia o esclusiva a gas metano, gpl, elettrica e a idrogeno.

    “Cambia strada: passa a Gpl e metano” è infatti la nuova campagna promossa dalla Provincia per ridurre le emissioni in atmosfera e promuovere una mobilità sostenibile, utilizzando fondi provenienti dai pagamenti del bollino blu, che in questo modo ritorneranno ai cittadini. “Dei soldi versati dai cittadini per i bollino blu – ha spiegato il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro – un euro su sette va alla Provincia. Quest’anno 400 mila euro appartenenti a quei fondi verranno utilizzati come contributi per incentivare la conversione a Gpl e carburanti ecologici, mentre 118 mila euro saranno invece devoluti all’Arpav per il controllo aria”. Il vantaggio per i cittadini è indubbio perché ogni richiedente ammesso potrà usufruire di un contributo di 500 euro, cumulabile con analoghe iniziative statali, pubbliche o private aventi la stessa finalità, a meno di espressi divieti previsti dalle stesse. Ma quali sono le caratteristiche richieste? Innanzitutto essere residenti nella Provincia di Treviso, poi essere intenzionati ad acquistare autoveicoli nuovi ed omologati dal costruttore per la circolazione con alimentazione doppia o esclusiva a gas metano, gpl, elettrica e a idrogeno con contestuale demolizione dell’auto usata Euro 0 o Euro 1; voler installare impianti alimentati a Gpl o metano in autoveicoli a benzina; decidere di acquistare motocicli a propulsione elettrica od ibrida con contestuale demolizione di ciclomotori/motocicli Euro 0 o Euro 1.

    Apprezzata con soddisfazione dalle associazioni di categoria, l’iniziativa ha permesso di porre sul tavolo delle discussioni anche altre questioni, legate a logiche sopranazionali: “Per far sì che queste misure di intervento abbiano pieno successo – ha dichiarato Oliviero Citton della Confartigianato Autoriparatori, nel corso della presentazione dell’iniziativa – servono più impianti di rifornimento. Capita spesso che siano distanti alcuni chilometri e che si trovi coda perché serve tempo per fare il rifornimento. Questo scoraggia l’uso dell’impianto anche in chi ce l’ha già”.

    I bandi di richiesta per autovetture e motocicli sono disponibili sul sito della Provincia – Sezione Bandi e Concorsi. www.provincia.treviso.it

    (19/02/2009 Tg0-positivo)