Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: The Quantum Activist - Mt0

Dice il saggio ...
Solo chi non fa nulla, non sbaglia mai (Anonimo)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Enogastronomia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • La società che non c'è Autore: Lodovico Mazzero

  • Cenone con cinque ricette di pesce a basso impatto e a 15 e

    Cenone con cinque ricette di pesce a basso impatto e a 15 euro

    Parola di Greenpeace

    ROMA, 23 dicembre 2008 – Dopo la “Guida ai consumi ittici” Greenpeace presenta le ricette del cuoco Amelio Fantoni, nella sezione del sito “Buon appetito…critico!”. Rispettiamo chi decide di non mangiare pesce ma è nostro dovere informare chi non fa questa scelta che è possibile “consumare meglio”. Oggi il 70 per cento del pescato viene sottopagato o rigettato in mare anche perchè non ce n’è domanda. Il cuoco Amelio propone una cena per quattro persone, basata su due “pesci poveri” (sugarello e sciabola). Costo totale 15 euro!

    Il sugarello, che è un “pesce azzurro”, e la sciabola, che è invece un pesce “di fondale”, sono presenti ovunque lungo le coste italiane. Sono due specie normalmente classificate come “pesci poveri” forse perché non superano i sei euro al chilo.

    “Le ricette di Amelio sono una valida alternativa ai prodotti della ‘lista rossa’ di Greenpeace - spiega Alessandro Giannì, Responsabile della campagna mare di Greenpeace. - Mangiando pesci come il tonno pinna gialla, il tonno rosso, il pesce spada, il merluzzo (importato come baccalà o stoccafisso) e i gamberoni tropicali tutti noi, spesso inconsapevolmente, contribuiamo a distruggere il Mare”. Per tonni, pesce spada e merluzzo il problema principale è lo stato disastroso delle risorse, peggiorato ulteriormente dalla pesca pirata. I gamberoni tropicali, invece, provengono da pratiche di acquacoltura che danneggiano la fascia costiera intertropicale, cui si associano gravi violazioni dei diritti umani.

    “Il 70 per cento del pesce pescato non viene utilizzato perché non lo si conosce a fondo e c’è scarsa informazione su come cucinarlo – sostiene il cuoco Amelio Fantoni, di Viareggio – Perché il pesce è un alimento straordinario, che va rispettato e conosciuto! Il menu che propongo è fatto e pensato per esaltare i sapori e rispettare le proprietà di ogni prodotto usato.”

    **************

    IL MENÙ PER 4 PERSONE (costo totale: 15 circa € circa)

    1° portata - crostini di sugarello

    2° portata - passato di verdure con filetti di sciabola

    3° portata - filetti di sugarello crudi

    4° portata - filetti di sciabola al forno

    5° portata - spaghetti cotti nel brodo

    Per scaricare le ricette di Amelio sul sito “Buon appetito…critico”: www.greenpeace.org/italy/campagne/oceani/guida-consumi-ittici/buon-appetito-critico

    (29/12/2008 Tg0-positivo)