Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Reality Transurfing - La Trilogia di Vadim Zeland

Dice il saggio ...
La parola più difficile da pronunciare e da collocare bene è 'io' (A.De Vigny)

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Hobbies » Itinerari turistici

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Chakra

  • I viaggi di Tg0-Positivo: Pompei e la Costiera Amalfitana

    I viaggi di Tg0-Positivo: Pompei e la Costiera Amalfitana

    Una proposta di viaggio per cinque giorni nella storia della Campania

    di Paola Fantin

    Un viaggio indimenticabile che vi porterà in una delle zone più belle di Italia. Se volete stare tranquilli e dedicarvi solo al vostro tragitto, Tg0-Positivo vi consiglia di utilizzare mezzi pubblici e locali per vedere quello che vi interessa. Per chi vive a Venezia, per esempio, basterà lasciare l’auto in uno dei tanti parcheggi – a buon prezzo giornaliero e con pulmino che vi porta e vi viene a prendere all’aeroporto di Tessera – e prendere l’aereo. In circa un’ora arriverete a Napoli, da lì poi potrete tranquillamente utilizzare autobus pubblici, privati, corriere, treni e toccare i punti più importanti.

    Con un pernottamento a Pompei, per esempio, sarete vicini agli scavi antichi di fama mondiale che hanno impressionato milioni di persone per la tragedia terribile che colpì, improvvisa e implacabile, gli abitanti di Pompei ed Ercolano nel 79 d.C.

    Da Pompei parte anche il tragitto che vi condurrà al cratere del Vesuvio, un itinerario imperdibile, tra paesaggi lunari dai quali ancora spuntano inquietanti comignoli di fumo, residui dell’ultima grande eruzione, avvenuta nel 1944.

    Anche Pompei nuova vi riserverà gradite sorprese, essendo un vero gioiellino per le passeggiate in piazza dove si trova il Santuario e per le comodità che si ritrovano in un centro piccolo ma cosmopolita. La squisitezza degli abitanti, che hanno come seconda lingua l’inglese, vi sorprenderà e renderà ancora più piacevole la vostra permanenza.

    L’itinerario potrà proseguire alla volta della principesca Reggia di Caserta, i cui giardini sono da sempre meta di cittadini di tutto il mondo che potranno usufruire anche di comodi minibus elettrici per percorrerli in tutta la loro vastità (120 ettari). Da non perdere anche i giardini inglesi che vi si affacciano.

    L’origine della Reggia si deve a Carlo III di Borbone che ne volle fare la nuova capitale del Regno delle Due Sicilie, su modello di Versailles a Parigi e su progetto di Luigi Vanvitelli. Ma rimase incompiuta. Occorsero ben 16 anni per realizzare l’impianto di alimentazione delle stupende fontane: l’acquedotto, lungo 41 chilometri, portò alla costruzione di tre viadotti, la perforazione di sei montagne e lo scavo di 20 pozzi.

    Gli ultimi giorni rimasti potranno essere dedicati alla visita di Capri, dove si trovano i resti della Villa Jovis, grandioso palazzo dell’imperatore Tiberio che lì ne fece, di fatto, la propria dimora negli ultimi anni del suo impero. Si consiglia un’escursione in mare, come ne vengono proposte ogni mezz’ora, intorno all’isola per ammirare le acque e gli splendidi Faraglioni.

    La penisola sorrentina è un viaggio indimenticabile, lungo la costiera che si affaccia sul mare. Scorci imperdibili, dirupi mozzafiato, un mare dai colori celestiali condurranno a quelle che sono a ragione le località più belle: Positano e Amalfi.

    Basterà prendere uno dei tanti mezzi pubblici che partono davanti alla stazione della Circumvesuviana a Sorrento.

    Dopo aver visitato a piedi (o con un trenino) il centro storico di questa città – da sempre nel cuore di tutti gli emigranti nel mondo e decantata dai poeti di tutti i tempi – si partirà alla volta della costiera, fino ad Amalfi, fondata nel IV a. C. da alcuni naufraghi romani su di un nucleo già preesistente. Fu la prima repubblica marinara in Italia e diede al mare il primo codice marittimo, le Tavole Amalfitane. La ricchissima facciata a mosaico splende sotto i raggi del sole e accoglie i visitatori.

    Positano è unica nel suo genere, così aggrappata sulle pendici di un costone roccioso che porta al mare con centinaia di scalini.

    Il viaggio però non finisce qui. La Campania ha tantissimi altri luoghi meravigliosi che vi attendono e che potranno essere visitati in qualunque momento dell'anno, grazie al bel clima partenopeo.

    ********************

    Le foto sono state realizzate dallo staff di Tg0-Positivo e sono severamente vincolate ai diritti di autore. Potranno essere utilizzate solo previa richiesta alla direzione di Tg0 e con citazione della fonte.

    (13/12/2007 Tg0-positivo)