Condividi: Ok Notizie Technorati Virgilio Facebook
Mail Tg0+Scrivi alla redazione di Tg0-positivo

Macrolibrarsi.it presenta il libro: La Pillola

Dice il saggio ...
L'esercizio è tutto (Periandro (uno dei 7 saggi))

Altri link utili nelle seguenti categorie di Tg0-positivo:
Tu sei unico » Riflessioni » Ecologia

La libreria di Tg0-positivo - Cerca tutti i libri che vuoi e altri prodotti originali a prezzi speciali su Macrolibrarsi
  • Fiabe per grandi... Piccini Autore: Paola Fantin

  • Un centro anziani passivo nel Trevigiano

    Un centro anziani passivo nel Trevigiano

    Tra i primi esempi del genere in Italia

    Operai e tecnici vanno avanti e indietro per ultimare i lavori, perché il cantiere è ancora aperto. Eppure, non appena si entra nell’edificio, si prova una immediata sensazione di calore e di benessere che fa pensare a una fonte di riscaldamento accesa in qualche angolo della stanza. Ma non è così.

    Il nuovo Circolo Ricreativo per Anziani che verrà inaugurato a Zero Branco nel Piazzale Venturini, dietro alla Chiesa, il prossimo 23 dicembre funzionerà senza un impianto di riscaldamento e raffrescamento tradizionali, grazie alla tecnologia passiva e al basso consumo energetico con cui è stato realizzato dal Comune di Zero Branco. Si tratta infatti di un edificio come pochi ve ne sono oggi in Italia, realizzato su modello delle “case passive” di Bolzano e dell’Austria che permette di raggiungere un notevole risparmio sui costi di funzionamento, garantendo l’indipendenza dalla crescita dei prezzi di mercato delle materie prime e assicurando benessere a persone e ambiente.

    E’ stato calcolato, infatti, che per riscaldare in Italia un solo giorno un appartamento di 130 metri quadri serve tanta energia quanto quella che consumerebbe un’auto di media cilindrata per coprire la distanza tra Genova e Roma. Nel nostro Paese il riscaldamento del patrimonio edilizio consuma più di tutto il sistema dei trasporti. Ovvero: poco più di 1/3 contro meno di 1/3 delle fonti fossili che l’Italia importa. Considerando che 1 litro di gasolio genera 12 kilowatttora termici circa, dividendo questo risultato per i metri quadrati dell’abitazione, si ricava che nelle case italiane si consuma dai 150 ai 200 kWh/mq/anno contro i 70 previsti per legge invece in Germania, che si trova in condizioni climatiche meno favorevoli.

    Secondo calcoli e previsioni, il Centro Ricreativo Anziani di Zero Branco invece consumerà qualcosa come appena 30 kWh/mq/anno. Avrà muri dallo spessore di mezzo metro, composti da cellulosa e truciolare, materiali dall’alto contenuto isolante e serramenti esterni con tripli vetri. Non ha riscaldamento ma sarà dotato di una sonda geotermica infissa nel terreno che alimenterà una pompa di calore interna qualora vi fosse bisogno di elevare la temperatura. La sonda geotermica infatti sfrutta la temperatura costante della terra – circa 10/12° C – e porta con maggior facilità l’acqua alla gradazione necessaria al riscaldamento e al raffrescamento della ‘casa passiva’.

    “Per Zero Branco – hanno spiegato i tecnici degli Uffici Lavori Pubblici e Urbanistica – si tratta della prima esperienza di questo genere ma stiamo già valutando la possibilità di estenderla anche ai mini alloggi per anziani, per l’evidente abbattimento dei costi e il maggior benessere per persone e ambiente”.

    L’edificio – circa 200 metri quadri di superficie complessiva con una copertura a due falde – avrà al suo interno uno spazio comune per gli anziani autosufficienti del Comune, un angolo adibito a bar, uffici vari e servizi igienici. Alla struttura gli anziani potranno accedere anche grazie a un servizio pullman messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale guidata da Maria Margherita Sagramora.

    (12/12/2007 Tg0-positivo)